Una parola tira l’altra…

Bambino, poesia, Alda Merini, aquilone

Ieri Facebook mi ha riproposto un ricordo di qualche anno fa, una poesia di quella Gran Donna che era – e che sempre, immortale grazie ai suoi versi, rimarrà – Alda Merini. Rileggerla è stato un rinnovarsi emotivo.

Quanta delicata potenza, dentro 11 versi, un mondo!

Queste parole sono quelle che, in loop, non smetterei mai di pronunciare ai miei nipoti o ai figli delle mie amiche, o ai bambini tutti! Ricopierei questa poesia, scrivendola sulla tela di un aquilone gigante, capace di sorvolare i confini del visibile per giungere all’invisibile racchiuso dentro ogni cuore, anche al cuore degli adulti… certo. Certo, perché tutti hanno bisogno di poter avere un cuore con le ali, un cuore intelligente e saggio di fantasia.

Serve la razionalità, per vivere serve la ragione e la consapevolezza del suolo che si calpesta; serve la consistenza di un terreno roccioso, delle volte. Una base…

View original post 249 altre parole