Erano sottili posizioni degli istanti,
percezioni fini sulle nuvole, bianchi,
pulviscoli di stelle frantumate,
memorie abbandonate.
Erano minuziosi e argentei pensieri
quelli d’oggi e di ieri,
una vela sul torrente chiaro
e io a spingerla col fiato ignaro,
che la vita oltre la riva
spesso e sempre porta alla deriva.
Erano frazioni, note, pause e lamenti
erano soltanto fragili momenti.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web: @Alfred Ehrhardt (1901 – 1984)