foto 3-2136294097..jpg

Convenzione per il progetto “Scuola Sicura”
Anno scolastico 2019-2020
L’incontro svoltosi presso il Comando della Polizia Municipale di Alessandria ha ufficializzato, anche per l’anno scolastico 2019-2020 che è da poco inziato, l’attivazione a partire da lunedì 30 settembre della Convenzione “Scuola Sicura”: un tassello importante delle modalità attraverso le quali l’Amministrazione Comunale intende essere vicina al mondo della scuola, agli studenti e, in senso lato, alle loro famiglie.
Il riferimento specifico è quello al tema della sicurezza e la Convenzione “Scuola Sicura” – quale significativo esempio di efficaci sinergie tra Assessorato comunale ai Servizi Educativi e Scolastici, Corpo della Polizia Municipale e Associazioni delle Forze dell’Ordine in congedo – è stata illustrata nel corso dell’incontro alla presenza di Silvia Straneo, Assessore comunale ai Servizi Educativi e Scolastici, di Alberto Bassani, Comandante Vicario della Polizia Municipale di Alessandria e dei rappresentanti delle Associazioni delle Forze dell’Ordine in congedo che si sono rese disponibili per questo anno scolastico, ossia Associazione Nazionale Carabinieri, Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia, Associazione Nazionale Polizia Penitenziaria, Associazione Polizia Municipale in congedo, Associazione Ranger d’Italia e Associazione Polizia di Stato in congedo.
Il progetto — che beneficia del supporto del Gruppo Amag — ha l’obiettivo di promuovere e condividere un servizio importante per il presidio del territorio, complementare a quello già ordinariamente svolto dalla Polizia Municipale di Alessandria.
Gli operatori delle associazioni delle Forze dell’Ordine in congedo coinvolte — ai sensi della Convenzione approvata — saranno impegnati nell’azione di «osservazione davanti le scuole del territorio comunale, durante l’ingresso e l’uscita degli allievi, al fine di preservare e tutelare gli stessi da situazioni di pericolo derivanti dall’eventuale comportamento degli utenti della strada e dalla presenza di persone sospette che con il loro atteggiamento e/o comportamento potrebbero mettere in atto violazioni di norme di legge e di regolamenti. Il suddetto impiego di volontari avverrà sotto la direzione e il coordinamento del Corpo di Polizia Municipale».
Sempre in base alla Convenzione, il personale coinvolto nel progetto «presta la sua opera volontariamente […] e l’attività viene svolta indossando apposita vestizione ad alta visibilità recante lo stemma del Comune di Alessandria e la denominazione specifica del Progetto ed esibendo un tesserino di riconoscimento, anch’esso rilasciato dall’Amministrazione Comunale recante nome e cognome del volontario e la stessa dicitura di cui sopra e garantendo la presenza, compatibilmente con le disponibilità date dai volontari stessi, durante l’ingresso e l’uscita degli scolari al mattino e durante l’uscita pomeridiana, a seconda degli orari svolti dai singoli Istituti, per l’anno scolastico 2018/2019».
Infine «gli incaricati delle Associazioni si impegnano a far pervenire tempestivamente al Corpo di Polizia Municipale segnalazioni circa le osservazioni rilevate qualora nel corso del presidio vengano riscontrate situazioni particolari tali cioè da dover richiedere l’intervento immediato da parte dell’autorità competente: tali situazioni verranno segnale immediatamente al Comando di Polizia Municipale […] o alle altre forze di Polizia operanti sul territorio […] per gli adempimenti di specifica competenza».
L’attività interesserà molti Plessi scolastici di Città e Sobborghi: prevalentamente quelli interessati da traffico viabile per il quale il presidio svolto dai Volontari risulterà decisivo, in supporto all’azione svolta dal Corpo della Polizia Municipale.
«Esprimo ai volontari coinvolti una sincera e profonda gratitudine — ha dichiarato l’Assessore Silvia Straneo, anche a nome del Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco — perché si tratta di un progetto che sottolinea l’azione sinergica nuovamente confermata tra Assessorato Comunale, Corpo di Polizia Municipale e Associazioni delle Forze dell’Ordine in congedo. L’intervento dei volontari sarà infatti utile per ottenere il maggior controllo possibile delle aree in prossimità dei plessi scolastici, non solo per la gestione del traffico, ma anche per l’attenzione che gli stessi potranno prestare a tutte le situazioni anomale che si potranno verificare e che saranno immediatamente segnalate agli organi competenti per l’intervento».
«Sosteniamo con convinzione — ha sottolineato il Comandandante Vicario, Alberto Bassani — la Convenzione, riconoscendo la qualità del progetto collaborativo sotteso: un progetto che, alla luce di quanto verificato dalle diverse Direzioni Scolastiche, mira anche per il corrente anno scolastico a rispondere con efficacia all’esigenza, sempre più sentita, di una presenza davanti alle scuole stesse. Grazie ai volontari, sarà dunque possibile assolvere alla fondamentale funzione di presidio, di ausilio e supporto richiesti, in ausilio ai bambini in ingresso e uscita dai plessi scolastici e ai loro genitori.