I segreti del cuore: marzo (parte 1)

https://alessandriatoday.files.wordpress.com/2019/10/marzo.jpg

 

Intrattabile come non lo sono mai stata. Sto per scoppiare! Perché sei insensibile al mio dolore? E questi sentimenti risvegliati, non era meglio se restavano sopiti per altri vent’anni? No! Assolutamente, dovevano venire a tormentarmi, a non lasciarmi in pace, a torturarmi. E se cambiassi orientamento sessuale? Visto che con gli uomini non ho successo? No, non con tutti gli uomini, solo con te. Impossibile! Non ho mai avuto di queste tendenze, neanche sopìte. Mi piacciono gli uomini, non tutti, ma mi piacciono gli uomini. La verità? Mi piaci solo tu.

Devo cambiare direzione ai miei pensieri, alle mie emozioni. Scommetto, anzi, ne sono sicura, se mi vedessi in strada per terra, neanche ti fermeresti a tendermi una mano. Che scrivo a fare? Figuriamoci se a te interessa quello che dico. Il problema a quanto pare, è solo mio.

Non ho crisi esistenziali, non sono stupida, non sono superficiale, non mi piace prendere in giro le persone, non amo giocare con i sentimenti. Sono dolce quando serve ma, so tirare fuori i cosiddetti attributi all’occorrenza. Non sono ipocrita, non mi è mai piaciuto nascondere la testa sotto la sabbia. Ho sempre combattuto per i miei ideali in prima fila, a carte scoperte, sempre pronta ad aiutare gli altri, anche a costo di rimetterci di persona. Continua a leggere “I segreti del cuore: marzo (parte 1)”

Upo nell’european cybercrime

UPO ENTRA NELLO EUROPEAN CYBERCRIME TRAINING AND EDUCATION GROUP
Accolta da Bruxelles la candidatura che fa del Piemonte Orientale il primo partner accademico italiano di ECTEG. Referente sarà il professor Cosimo Anglano (DISIT).Lo European Cybercrime Training and Education Group (ECTEG, https://www.ecteg.eu) è una associazione internazionale non profit, con sede in Belgio, finanziata dalla Commissione Europea e di cui fanno parte agenzie di Law Enforcement degli stati membri dell’Unione Europea, organismi internazionali, università, industrie private ed esperti del settore. Dal 12 settembre l’Università del Piemonte Orientale è stata accolta dall’Assemblea Generale di ECTEG come partner accademico ufficiale.
ECTEG opera in stretta collaborazione con lo European Cyber Crime Center (EC3) dell’Europol, e con la European Union Agency for Law Enforcement Training (CEPOL, https://www.cepol.europa.eu/).
La mission di ECTEG consiste nella progettazione e nella realizzazione di attività di formazione avanzata, aventi come destinatari le agenzie di Law Enforcement operanti nei Paesi dell’Unione Europea, sui temi del cybercrime e delle metodologie e strumenti più avanzati per la sua prevenzione e il suo contrasto. Continua a leggere “Upo nell’european cybercrime”

Censimento della popolazione

Al via il censimento della popolazione e delle abitazioni

Ieri 1° ottobre è formalmente iniziato il censimento permanente della popolazione e delle abitazioni che dall’anno scorso viene effettuato con cadenza annuale e non più decennale, coinvolgendo ogni anno un campione della popolazione e non più tutte le famiglie del territorio.
Con questa nuova modalità operativa sarà possibile fruire di informazioni continue e più tempestive sulla situazione socio-economica del Paese.
Ogni anno le famiglie chiamate a partecipare sono circa 1.400.000, in oltre 2.800 Comuni italiani.
Il nuovo Censimento è comunque in grado di restituire informazioni rappresentative dell’intera popolazione, grazie all’integrazione dei dati raccolti con le diverse rilevazioni campionarie con quelli provenienti dalle fonti amministrative.
I principali vantaggi introdotti dal nuovo disegno censuario sono un forte contenimento dei costi della rilevazione e una riduzione del fastidio a carico delle famiglie.
Se il cittadino ha bisogno di aiuto o assistenza può rivolgersi in forma del tutto gratuita al Centro Comunale di Rilevazione (CCR) presso l’URP del Comune di Alessandria.

«Il nostro Comune – dichiara Cinzia Lumiera, Assessore ai Servizi Demografici – invita e richiede, insieme all’ISTAT, la collaborazione delle famiglie ricordando che il Censimento è un obbligo di Legge.
Non intendo tuttavia porre l’esclusiva attenzione sul fatto che la violazione dell’obbligo di risposta preveda una sanzione, quanto soprattutto rimarcare l’effettiva opportunità per le famiglie campionate di contribuire alla buona riuscita della rilevazione nell’interesse proprio e di tutta la collettività.
Lo scorso anno, all’avvio di questa nuovo metodologia di censimento non più decennale, abbiamo riscontrato alcune difficoltà da parte di qualche famiglia del campione ad aprire la propria porta di casa agli incaricati dell’ISTAT. A questo riguardo, vorrei rassicurare gli alessandrini che presso gli indirizzi campione verranno posizionate locandine esplicative e che le famiglie riceveranno preventivamente comunicazioni ufficiali da parte dell’ISTAT con tutte le indicazioni necessarie per la compilazione. Inoltre, i rilevatori ISTAT saranno obbligatoriamente muniti di cartellino individuale con fotografia per farsi riconoscere. In ogni caso, per qualunque tipo di dubbio i cittadini coinvolti nel censimento possono telefonare per informazioni e rassicurazioni non solo al numero verde dell’ISTAT ma anche a quello dei nostri Servizi Comunali competenti».

Secondo le indicazioni di ISTAT, presenti sul sito
http://www.istat.it/it/censimenti-permanenti/popolazione-e-abitazioni
le famiglie possono essere chiamate a partecipare a una delle due diverse rilevazioni campionarie oppure non essere coinvolte dall’edizione in corso del censimento, secondo il seguente schema:
• la famiglia riceve una lettera che la invita a compilare il questionario online: fa parte del campione della rilevazione da lista;
• la famiglia è informata dell’arrivo di un rilevatore, attraverso una lettera non nominativa e una locandina affissa negli androni, nei cortili dei palazzi, nelle abitazioni: fa parte del campione della rilevazione areale;
• la famiglia non riceve alcuna lettera: non fa parte del campione.

Le rilevazioni censuarie previste con cadenza annuale sono due: la rilevazione areale (A) e la rilevazione da lista (L).
Il Comune di Alessandria e l’ISTAT richiedono la collaborazione delle famiglie, ricordando che il Censimento è un obbligo di Legge (la violazione dell’obbligo di risposta prevede una sanzione), ma soprattutto un’opportunità per contribuire alla buona riuscita della rilevazione nell’interesse proprio e di tutta la collettività.

Rilevazione censuaria per le famiglie interessate dalla rilevazione areale (A)

Le famiglie coinvolte nell’indagine areale ricevono la visita di un rilevatore che somministra loro il questionario digitale.
Questa rilevazione coinvolge circa 450 mila famiglie individuate tramite un campione di indirizzi ricavato su base territoriale.
Tutte le informazioni rilasciate dalle famiglie devono fare riferimento alla data del 6 ottobre 2019.

Come partecipano le famiglie
Dal 1 al 9 ottobre tutte le famiglie coinvolte in questa rilevazione vengono avvisate dell’avvio della rilevazione attraverso una locandina affissa negli androni, nei cortili dei palazzi, nelle abitazioni e ricevono nella cassetta della posta una busta non nominativa contenente un lettera ufficiale, firmata dal Presidente dell’Istat, e un pieghevole informativo.
La locandina informa sul Censimento in corso, sul nome del rilevatore incaricato per somministrare il questionario, su giorno e ora in cui il rilevatore farà visita e fornisce tutti i contatti utili per ricevere indicazioni relative alle operazioni della rilevazione.
La lettera informativa comunica alla famiglia che è chiamata a partecipare al Censimento, spiega le finalità conoscitive e statistiche dell’operazione censuaria e avvisa dell’obbligatorietà di risposta. La lettera comunica, soprattutto, che un rilevatore incaricato dal comune si recherà presso l’abitazione della famiglia per somministrare il questionario. La lettera fornisce, inoltre, tutti i contatti per ricevere assistenza e chiarimenti.
Dal 10 ottobre al 13 novembre si svolge la rilevazione con le interviste tramite rilevatore.
La famiglia viene contattata dal rilevatore munito di tesserino che, dopo aver raccolto alcune informazioni anagrafiche, prospetta le diverse modalità di partecipazione al censimento e di compilazione del questionario.
La famiglia può scegliere tra:
 intervista faccia a faccia presso il proprio domicilio con il rilevatore, che raccoglie su tablet tutte le informazioni;
 auto-compilazione del questionario su tablet presso il proprio domicilio, in presenza del rilevatore;
 intervista faccia a faccia presso il Comune con operatore comunale (o con il rilevatore stesso), che raccoglie su tablet tutte le informazioni;
 auto-compilazione del questionario presso il Comune su un PC o tablet messo a disposizione dal Comune stesso, in presenza del rilevatore.

Rilevazione censuaria per le famiglie sorteggiate per la rilevazione da lista (L)

La compilazione del questionario online tramite credenziali è riservata alle sole famiglie coinvolte nella Rilevazione da lista, una delle due indagini campionarie del Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni.
La rilevazione interessa circa 950 mila famiglie che rientrano nel campione estratto dal Registro base degli individui e ha lo scopo di raccogliere informazioni sulle caratteristiche socio-demografiche del Paese.

Come partecipano le famiglie
Le famiglie coinvolte nella rilevazione ricevono via posta, nella prima settimana di ottobre, una lettera ufficiale a firma del Presidente dell’Istat e un pieghevole informativo.
La lettera informativa comunica alla famiglia che è chiamata a partecipare al Censimento, spiega le finalità conoscitive e statistiche dell’operazione censuaria e avvisa dell’obbligatorietà di risposta. La lettera fornisce le credenziali di accesso al questionario online e tutti i contatti per ricevere assistenza e chiarimenti.
A partire dal 7 ottobre la famiglia può compilare il questionario online, utilizzando le credenziali di accesso riportate nella lettera informativa ricevuta.
In alternativa, la famiglia si può recare, a partire da giovedì 10 ottobre 2019, al Centro Comunale di Rilevazione (CCR) presso l’URP del Comune di Alessandria in Piazza della Libertà, 1 aperto con i seguenti orari:
lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 12.30
martedì e giovedì dalle 8.30 alle 15.30
che rimarrà attivo per tutta la durata dell’operazione censuaria, per compilare il questionario via web in maniera autonoma su una postazione con accesso a internet o usufruendo dell’aiuto di un operatore comunale.
Tutte le informazioni rilasciate devono fare riferimento alla data del 6 ottobre 2019.
Le famiglie che non avranno ancora compilato il questionario online o che lo avranno fatto in maniera incompleta riceveranno già nella prima fase, a ottobre, un promemoria dall’Istat che ricorda loro l’obbligo di rispondere. La compilazione del questionario online potrà avvenire fino al 13 dicembre. Dal 14 dicembre l’intervista sarà possibile solo tramite rilevatore. Le famiglie potranno:
• essere contattate telefonicamente da un operatore comunale per effettuare l’intervista
• ricevere a casa un rilevatore, anche su appuntamento, per effettuare l’intervista faccia a faccia utilizzando il proprio tablet
Il termine della rilevazione da lista (L) è fissato per il 20 dicembre 2019.

Per informazioni o chiarimenti in merito è possibile contattare:

 numero verde ISTAT: 800.188.802 dal 1° ottobre al 20 dicembre, attivo dalle ore 9.00 alle 21.00
 indirizzo posta elettronica censimenti per area:
censimentipermanenti.popolazioneareale@istat.it
 per consultazioni il sito dell’ISTAT:
http://www.istat.it/censimenti-permanenti/popolazioni-e-abitazioni
 l’Ufficio Comunale di Censimento del Comune di Alessandria: 0131/515195 ogni mattina dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30
 l’Ufficio Statistica del Comune di Alessandria: tel. 0131/515350 ogni mattina dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30
 l’URP del Comune di Alessandria: tel. 0131/515414

Programma proiezioni al Macalle’

Programma Proiezioni al Cinema Macallè
dal 03 al 08 Ottobre 2019

THE RIDER – IL SOGNO DI UN COWBOY

Trailer https://youtu.be/_pBwTIRsAXU
Giovedì 03 Ottobre ore 21.00
Venerdì 04 Ottobre ore 21.00
Sabato 05 Ottobre ore 21.00
Domenica 06 Ottobre ore 16.30, 21.00

LA VITA INVISIBILE DI EURIDICE GUSMAO

Trailer https://youtu.be/gjIvTjAfA98
Sabato 05 Ottobre ore 18.30
Domenica 06 Ottobre ore 18.30

LA MAFIA NON È PIÙ QUELLA DI UNA VOLTA

Trailer https://youtu.be/udOCQw797Sg
Lunedì 07 Ottobre ore 21.00
Martedì 08 Ottobre ore 21.00

Cinema Macallè – Alessandria, Castelceriolo
Ingresso Proiezioni 5 € Info 0131 585001 / 334 9488905

Sondaggi: Lega in calo, cresce Renzi. Con maggioritario puro coalizione di centrosinistra (con M5s) vincente

Sondaggi: Lega in calo, cresce Renzi. Con maggioritario puro coalizione di centrosinistra (con M5s) vincente

L’ultima rilevazione di Ixè mostra il partito di Salvini al 29,7%. Leggera flessione anche per il M5s (21%). Ma la maggioranza con cinquestelle, Pd (21,6) e Italia Viva (3,9) supera il 46%

https://www.repubblica.it

Il sondaggio Ixè del 1° ottobre 2019 

I nuovi sondaggi politici dell’istituto Ixè ci svelano le intenzioni di voto degli italiani in merito ai vari partiti. Le rilevazioni sono state presentate in anteprima ieri sera nel corso del programma Cartabianca su Rai 3 e dimostrano come la pensano gli italiani in merito ad eventuali nuove elezioni.

Il dato più rilevante è senza dubbio il calo della Lega, che scende al 29,7 per cento. Il leggera flessione anche il M5s al 21% e il Pd al 21,6%. Se ne avvantaggia invece Italia Viva, che sale inaspettatamente al 3,9%. Sul fronte opposto Fratelli d’Italia mantiene un trend in crescita (8,9 per cento), mentre Forza Italia si mantiene stabile (6,9 per cento).

Di fatto, se si votasse alle prossime consultazioni con un maggioritario puro, un’alleanza composta da cinquestelle, dem e partito di Renzi supererebbe il 46 per cento, sorpassando di circa un punto percentuale un’eventuale coalizione di centrodestra composta da Lega, Fdi e Forza Italia. Addirittura se al centrosinistra più M5s si unissero tutte le forze della sinistra, i Verdi e + Europa si arriverebbe al 51,1%.

Tornando invece ai tre partiti principali della nostra politica (Lega, M5s e Pd) tutti hanno perso circa lo 0,2% rispetto alla settimana scorsa. Ecco nel dettaglio le percentuali raccolte dall’istituto (tra parentesi i risultati della scorsa settimana).

Lega: 29,7 per cento (dal 29,9)

Pd: 21,6 (21,8)

M5S: 21,0 (21,5)

Fdi: 8,6 (8,6)

Forza Italia: 6,9 (6,5)

Italia Viva: 3,9 (2,9)

+Europa: 2,3 (2,7)

La Sinistra: 2,3 (2,7)

Europa Verde: 1,5 (2,0)

Altri partiti: 2,2 (1,4)

Alessandria è sempre la più inquinata. Ma il problema non è locale. Quanto alle soluzioni possibili…

Alessandria è sempre la più inquinata. Ma il problema non è locale. Quanto alle soluzioni possibili…

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

inquinamento alessandria.png

Alessandria: «Nelle prossime settimane si ricomincerà a parlare di emergenza smog nelle città italiane, specialmente quelle della pianura padana. Dal primo di ottobre scattano per il secondo anno consecutivo le misure previste dall’Accordo di bacino padano come il blocco della circolazione per i veicoli più inquinanti, la lotta al riscaldamento a biomasse, gli incentivi economici di vario tipo e, ci auspichiamo, tutta una serie di controlli che verifichino l’applicazione di quanto previsto.

Eppure parlare di emergenza e improvvisare provvedimenti isolati è sbagliato». Difficile dare torto a Legambiente. E l’edizione speciale di “Mal’Aria di città” 2019 lo ribadisce in modo chiaro. Nella premessa del rapporto ambientale ci sono tutte le argomentazioni. Con un record che vede il Piemonte spiccare per i primi due posti: Torino e Alessandria. «Quello che accadrà – si legge – non ha nulla di emergenziale, di inatteso, di imprevedibile (caratteristiche tipiche di una emergenza) visto che, a settembre, sono già 17 le città capoluogo fuorilegge per il superamento del limite previsto per le polveri sottili (35 giorni con una media giornaliera di Pm10 maggiore a 50 microgrammi a metro cubo), mentre altre 5 città sono pericolosamente vicine ai 35 giorni fatidici avendo superato già quota 30 giorni.

Torino (55 giorni), Alessandria (centralina in piazza D’Annunzio, 53), Milano (52) guidano la speciale classifica seguite da Cremona (51), Rovigo (51), Pavia (50), Verona (50), Venezia (48), Padova (47) e Vicenza (47) che completano la top ten. Città tutte concentrate nella pianura Padana che sono entrate in emergenza già nella prima parte dell’anno, avendo superato il bonus dei 35 giorni ampiamente prima dell’estate, e dalle quali ci saremmo aspettati misure serie e provvedimenti efficaci già dall’inverno scorso». Continua a leggere “Alessandria è sempre la più inquinata. Ma il problema non è locale. Quanto alle soluzioni possibili…”

Nuova area commerciale ad Alessandria. E il M5S denuncia le decisioni prese “nel silenzio più totale”

Nuova area commerciale ad Alessandria. E il M5S denuncia le decisioni prese “nel silenzio più totale”

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Nuova area commerciale.png

Alessandria: Il post su Facebook del Movimento 5 Stelle di Alessandria parla chiaro: «Siete pronti a una nuova area commerciale? È stata autorizzata nell’area dell’ex-economato tra corso Romita e via Palermo, in Pista. È un’area grande circa come l’Esselunga. Come sempre i Piani esecutivi convenzionati (Pec) non passano dal Consiglio comunale, ma solo in giunta e nel silenzio più totale».

Sulla determinazione dirigenziale dell’8 agosto 2019, firmata dal dirigente Marco Neri, si legge che il Pec relativo all’area ex magazzino economato del Comune di Alessandria prevede la realizzazione di «due edifici a uso commerciale con relativi parcheggi e aree verdi» e che la proposta è stata presentata dalla società Degiocase Srl (a questa ragione sociale corrisponde un’impresa di costruzioni edili di Casale Monferrato).

La determinazione dirigenziale contiene anche precise indicazioni sulla viabilità e sulla realizzazione delle aree verdi. Ed è sul punto relativo all’accesso all’area che sorge qualche dubbio. Si legge che l’unico punto di ingresso e uscita per i clienti sarà da corso Romita, mentre i dipendenti e i mezzi commerciali dovranno utilizzare l’accesso da via Palermo.

Inoltre è prevista la realizzazione «di traffic – calming in corso Romita e via Palermo per garantire visibilità e sicurezza nelle manovre di ingresso e uscita dei clienti e dei fornitori e di definire una opportuna corsia di canalizzazione sia per l’ingresso, sia per l’uscita. Gli interventi dovranno essere realizzati in forma strutturale (isole rialzate con cordoli) e non solo con segnaletica orizzontale». Continua a leggere “Nuova area commerciale ad Alessandria. E il M5S denuncia le decisioni prese “nel silenzio più totale””

Agricoltura: senatori Lega, bene riconferma Carrà presidente Ente Risi

Agricoltura: senatori Lega, bene riconferma Carrà presidente Ente Risi

Lega

Roma, 2 ott. – “Oggi, in commissione Agricoltura, abbiamo dato parere positivo alla riconferma di Paolo Carrà quale presidente dell’Ente Nazionale Risi. La sua nomina era stata presentata dal senatore Centinaio in qualità di ministro delle Politiche Agricole del precedente governo, che ne aveva apprezzato l’operato congiuntamente all’adeguatezza del curriculum. Con Carrà si mantiene forte la spinta per consolidare l’Ente su un percorso che garantisca all’intero comparto maggiore ricerca ed innovazione, che lo connetta ancora di più con gli agricoltori e le aziende del settore e ne fortifichi la scelta verso un’agricoltura sostenibile”.

Così in una nota congiunta i senatori della Lega Gianpaolo Vallardi, presidente della commissione Agricoltura, Giorgio Maria Bergesio capogruppo nella medesima commissione, Gian Marco Centinaio, già ministro dell’Agricoltura e la senatrice Rosellina Sbrana, membro della commissione.

Ufficio Stampa Lega Senato

Festa del Cristo: il programma completo di un evento UNICO, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Alessandria: Festa del Cristo, qualcosa di Unico senza precedenti, Valorizzazione Territorio, Sociale e Commercio..e sul Natale programma quasi definito !

156991626772210553189859722158792259236964654169961.jpg

Arriva la storica Band dei Divina con un seguito di fans, al Don Bosco la Festa dei giovani i grandi nomi dei dj Pittaluga e Pain, ci sono i giochi di una volta ben 32 e il ballo al palchetto (81 anni dopo), il Teatro ed il Salotto del Mandrogno, il progetto con le scuole e la Mostra Sul Piccolo e sui Grigi ! il 12 una notte sotto le stelle con i locali protagonisti e la domenica si parlerà del Cristo che verrà! Chiara Savino nata e cresciuta al Cristo , finalista di Miss Italia sarà la Madrina..Band ed orchestre locali tutte in Pista dai Cugini Rangone (Franco e Al) a Ricky Show ed Enrico Cremon…sarà la prima Volta del Centogrigio tra i partner dell’Associazione Commercianti così come la…

View original post 2.730 altre parole

Il Paese che vorrei: parte con Cia Alessandria il progetto nazionale, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Il Paese che vorrei: parte con Cia Alessandria il progetto nazionale
Tavoli di lavoro con ospiti e autorità per costruire il futuro

Parte con la Cia di Alessandria il roadshow di Cia-Agricoltori Italiani per presentare, attraverso un viaggio in tappe nelle aree interne, il progetto di riforma, in cinque mosse, “Il Paese che vogliamo”.
L’incontro interregionale Liguria-Piemonte si svolgerà il 2 settembre a Sassello (Savona) e proseguirà a Benevento, Castelsantangelo sul Nera e nei luoghi colpiti dal sisma in Abruzzo.
L’iniziativa, lanciata da Cia nell’ultima assemblea nazionale, richiama l’attenzione sulle azioni ritenute non più rinviabili e necessarie all’Italia: interventi di manutenzione delle infrastrutture, politiche di governo del territorio, sviluppo di filiere, nuovi sistemi di gestione della fauna selvatica, coesione istituzioni-enti locali per il rilancio delle aree interne in Europa.
Spiega il presidente provinciale Cia Alessandria Gian Piero Ameglio: “L’incontro è strutturato su Tavoli tematici incentrati sui focus dei cinque punti…

View original post 310 altre parole

Il Paese che vorrei: parte con Cia Alessandria il progetto nazionale. Tavoli di lavoro con ospiti e autorità per costruire il futuro

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Il Paese che vorrei: parte con Cia Alessandria il progetto nazionale

Tavoli di lavoro con ospiti e autorità per costruire il futuro

 sassello.jpg

Parte con la Cia di Alessandria il roadshow di Cia-Agricoltori Italiani per presentare, attraverso un viaggio in tappe nelle aree interne, il progetto di riforma, in cinque mosse, “Il Paese che vogliamo”.

L’incontro interregionale Liguria-Piemonte si svolgerà il 2 settembre a Sassello (Savona) e proseguirà a Benevento, Castelsantangelo sul Nera e nei luoghi colpiti dal sisma in Abruzzo.

L’iniziativa, lanciata da Cia nell’ultima assemblea nazionale, richiama l’attenzione sulle azioni ritenute non più rinviabili e necessarie all’Italia: interventi di manutenzione delle infrastrutture, politiche di governo del territorio, sviluppo di filiere, nuovi sistemi di gestione della fauna selvatica, coesione istituzioni-enti locali per il rilancio delle aree interne in Europa.

Spiega il presidente provinciale Cia Alessandria Gian Piero Ameglio: “L’incontro è strutturato su Tavoli tematici incentrati…

View original post 325 altre parole

Agricoltori e sindaci per rilanciare il Monferrato, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

ameglio-lega-1288630789.jpg

Agricoltori e sindaci per rilanciare il Monferrato
Gestione del territorio e politiche di sviluppo per esaltare la provincia

Si è parlato di agricoltura e territorio nell’incontro organizzato dalla Lega Nord di Casale Monferrato nella serata di ieri all’Hotel Candiani. Cia Alessandria era rappresentata dal presidente Gian Piero Ameglio, dal direttore Paolo Viarenghi, dalla referente di ufficio dicarenini-lega92800837.jpg Casale Silvia Patrucco e dal presidente regionale Cia Piemonte Gabriele Carenini. Era presente anche l’assessore regionale all’Agricoltura Marco Protopapa.
Cia ha trovato l’Incontro molto interessante e partecipato da agricoltori e sindaci.
Ha commentato Carenini: “Turismo, agricoltura e territorio sono tre concetti che devono andare di pari passo per arrivare forti anche a livello istituzionale. Il Monferrato casalese ha potenzialità inespresse e insieme ai sindaci si deve arrivare a sviluppare le occasioni in modo organico, portando le istanze ai Tavoli competenti anche in Regione. Cia a questo riguardo ha presentato a livello nazionale il…

View original post 108 altre parole

Come anime leggere

Non di questo mondo

https://www.larecherche.it/testo.asp?Tabella=Poesia&Id=54858

Potremmo guardare il lago dall’ alto, dico
attraverso le nuvole, dici
e da lì scendere leggeri verso le rive.
Potremmo scendere una scaletta in pietra, dico
e arrivare davanti all’ acqua, dici
alla fine dei sentieri.

Lì, davanti alle onde inquiete d’ infanzia
Lì, dove le rocce scuriscono
Lì, dove si alza il silenzio
Lì, dove i sogni si nascondono nel buio.

Potremmo aspettare la sera, dici
e addormentarci come bimbi, dico.

Alla fine dei sentieri.

20190929_115600

View original post

ERA

Era sempre di corsa,
o forse era il mio piccolo passo
che acceleravo per starle dietro, appresso,
mano nella mano,
la mia sottile e incerta
calda e sicura, la sua, mia madre.
Era sempre silenzio,
le mie parole non dette,
ma il cuore parlava silenziosamente,
il mio infantile bisogno di amore,
di darlo incondizionatamente
il suo, di madre.
Era un trapassare il sogno
tra il mio vagare intorno
di cose nuove e fresche,
io che avevo sempre domande,
risposte dolci, tenui
semplici e elementari, da madre.
Era un uscire dal soffrire del mondo,
uscite talvolta per respirare
aria nuova e incontrare gente,
era averla per questo sempre presente,
proteggermi e amarmi come
solo lei poteva fare,
madre.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web : Peter Marlow – Netherley – East Liverpool (1985)

Soltanto tu

Il mio giornale di bordo

Il mio mondo
il mio cuore
sono lì
dove tu sola
saprai raggiungermi
lascia
che il tuo sguardo
ti guidi oltre
l’orizzonte
di quel mare
che ci appartiene
aspetterò
il tuo arrivo
seduto sulla riva.

Antonio De Simone

Eng_Only you
My World
much heart
they’re there
where you alone
you’ll be able to reach me
leaves
that your look
you drive yourself over
the horizon
of that sea
that belongs to us
wait
your arrival
sitting on the shore.

View original post

Incontro con l’autore, di Lia Tommi

Incontro con l’Autore curato nel proprio spazio

da Gabriella Galzio.

Al termine, breve rinfresco amicale.

Martedì 8 ottobre ore 18,45

Milano, Corso San Gottardo 2 scala, 2

CICLO INCONTRI TRA AUTORI

A cura di Gabriella Galzio

Incontro con Mauro Ferrari

www.puntoacapo-editrice.com

www.almanaccopunto.com

70 PRIMI PREMI

ALESSANDRA PAGANARDI, LA REGOLA DELL’ORIZZONTE

PREMIO METROPOLI DI TORINO

MATTEO CASALE, STUDI OP. 7

vince il PREMIO UT PICTURA POESIES – CITTA’ DI FIRENZE

ANTONIO NESCI, SCARPE SENZA LACCI

vince il PREMIO CAMPAGNOLA

Carla Mussi, AMORE DI FRODO

vince il PREMIO ANTICA SULMO

Alfredo Panetta, THRA SIPALI E SONNURA

vince il DI LIEGRO

Assegnazione supplementare di gasolio agricolo causa siccità, di Lia Tommi

Gasolio agricolo, Cia soddisfatta per le quote supplementari
Riconosciuta l’esigenza da siccità, ora si attende il Tavolo di lavoro

Soddisfazione di Cia Alessandria per la determina regionale legata al gasolio agricolo n. 906/A1706A del 30 settembre 2019 inerente l’autorizzazione per la concessione di assegnazioni supplementari per carenze di piogge nel periodo estivo.
Considerato l’andamento climatico secco in provincia di Alessandria, con temperature molto elevate e siccità diffusa, gli agricoltori hanno dovuto ricorrere ad un utilizzo massivo di carburante per mettere in azione gli impianti di irrigazione. La Regione ha ritenuto quindi necessario, a seguito delle richieste Cia, concedere uno stock aggiuntivo a cui gli operatori del comparto potranno a breve accedere.
Commenta il direttore provinciale Cia Alessandria Paolo Viarenghi: “Ringraziamo l’assessore regionale Marco Protopapa e la Regione che finalmente oggi ha raccolto le richieste fatte a livello regionale da parte di Cia Piemonte che in parte risolvono il problema della mancanza di gasolio agricolo a seguito del periodo di siccità che ha coinvolto buona parte della nostra provincia – continua Viarenghi -. Spero che a breve si apra un Tavolo dedicato alle assegnazioni di gasolio agricolo per la provincia di Alessandria che affronti il problema con dei dati oggettivi che hanno portato negli ultimi anni, causa le sempre più frequenti siccità e piogge brevi e torrenziali, ad un consumo maggiore delle quote assegnate.

ALBERT CAMUS – LO STRANIERO

“ Oggi la mamma è morta. O forse ieri, non so”

Si resta impietriti e di ghiaccio, si rimane perplessi e titubanti, ci guardiamo allo specchio e cerchiamo scusanti, si prova dolore a saperci così in tanti…….Perchè questi sono gli effetti che il libro di Camus mi ha dato la prima volta che l’ho letto, ed oggi dopo anni sono ritornato a sfogliare e quanta, purtroppo, verità attuale vi ho riscontrato, tale da rimettermi davanti allo specchio e dirmi “ come Mersault siamo davvero tanti”.
Lo straniero, ovvero l’impiegato ad Algeri, Mersault, improvvisamente una mattina riceve un telegramma che annuncia la morte in ospizio di sua madre. Il protagonista non si farà mai trasportare dall’angoscia e dal sentimento, dal normale decadimento naturale dell’animo e nemmeno dalle cose che gli accadranno da ora in poi, Camus, offre uno scritto distaccato che al contempo lascia noi lettori “inguaiati” e perplessi da questa “esteriorità” sia fisica ma soprattutto intima e emotiva che il protagonista ha con la società. Un distacco tale da farlo poi sentire davvero “straniero” con tutto e con tutti. Lo stato di alienazione del protagonista è all’apice, il suo vivere da impiegato è totalmente fuori dalla “normale” vita borghese del tempo, lui si trova in mezzo a viverci senza riscontrare sensazioni, senza sentire alcuna necessità, insomma totalmente “straniero”.
Nel proseguo dei fatti, pare che il protagonista prenda quasi coscienza di se e si renda conto della sua situazione ma al contempo si rende pure conto del suo mancato senso di vita e sa anche che a questa condizione non potrà opporsi e sarà comunque sempre distante e indifferente.

“Lui non mi capiva ed era un po’ irritato con me. Desideravo dirgli che ero come tutti gli altri, assolutamente come tutti gli altri. Ma tutto questo, in fondo, non aveva una grande utilità, e per pigrizia ho rinunciato.”

Il premio Nobel Camus con questo libro mi ha lasciato davvero senza parole, e ha saputo dare una conoscenza della società, che mi ha davvero spiazzato, lo “straniero” siamo noi e oggi ancora di più tale marchio ci appartiene.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web

Chiara Pavoni a Non Bull Art

Chiara Pavoni a Non Bull Art

di Michela Zanarella

La mixed media poetry artist Barbara Maresti in collaborazione con la scrittrice Tullia Ranieri e l’attrice e performer Chiara Pavoni parteciperà alla manifestazione NON BULL ART promossa dall’Associazione Nicola Zabaglia, presso il Polo Museale dell’ATAC a Roma il 4 Ottobre alle ore 15.00.

IMG-20191001-WA0006.jpg

L’artista e poetessa, presenterà, attraverso la performance di Chiara Pavoni e la lettura interpretativa di Tullia Ranieri alcuni Outfits dipinti da lei stessa e ispirati a delle sue poesie che trattano il difficile e purtroppo sempre più attuale problema sociale del bullismo, tema dominante di tutta la manifestazione.

La mixed media poetry artist ha aderito con entusiasmo al progetto sociale dell’associazione Zabaglia, visto che più volte nelle sue poesie ha affrontato difficili temi, partecipando spesso a progetti sociali.

Nelle sue creazioni, animate dai movimenti interpretativi dell’attrice Chiara Pavoni e dalla lettura teatrale della scrittrice Tullia Ranieri cercherà di dare tra parole e immagine una sua personale interpretazione del tema affrontato, partendo da una situazione di vittimismo del bullizzato per arrivare ad una ritrovata forza di denuncia della vittima fino alla speranza di una trasformazione del contesto sociale.

La poetessa Annalena Cimino si presenta ai lettori di Alessandria today

La poetessa Annalena Cimino si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori del blog la biografia e le pubblicazioni della poetessa Annalena Cimino, autrice di Rapsodie d’Autunno – L’Amante della Luna e Fragile come un Fiore di Cristallo.

Annalena Cimino

Note biografiche

Annalena Cimino è nata e vive a Capri.

Appassionata di arte e letteratura, inizia a scrivere e a dedicarsi alla poesia nel 2012.

Partecipa a numerosi concorsi ed ottiene riconoscimenti vari:

Premio Alda Merini 2015 Accademia dei Bronzi di Catanzaro. Premio Poesia nel Borgo di Montignano di Senigallia nel 2015. Premio La Rosa d’Oro 2015 a Torre Alfina. Premio Antologia San Valentino 2015 ad Atripalda (AV) al Concorso San Valentino.

Annalena 2

Partecipa all’ Expo d’arte e poesia di Avalon Arte a Cava de’ Tirreni nel 2015.

Nel maggio 2015 pubblica la sua prima silloge poetica L’amante della luna presente al Salone del libro a Torino e successivamente ad Umbria Libri, edito da Intermedia Edizioni. Premio Cupido Antologia al Concorso San Valentino di Atripalda (AV) 2016. Finalista al Concorso In vita 2016 ed inclusione nell’antologia. Finalista al Concorso Il canto delle Muse a Bellizzi (SA) diploma di merito ed inclusione in antologia nel 2016.

Annalena 3Annalena 4

Partecipa all’Expo d’arte e poesia di Avalon Arte a Cava de’ Tirreni nel 2016.

Finalista inclusa nell’antologia Premio Ungaretti nel 2016.

Inclusa nel Repertorio edizioni Ursini 2016.

Ha partecipato insieme ad altri dieci autori all’Antologia Orme poetiche curata da Pasquale Rea Martino pubblicata nel 2016 e presentata a Paliano.

Ha pubblicato nel giugno 2016 la sua seconda silloge di poesie ed aforismi intitolata Fragile come un fiore di cristallo edita da Intermedia Edizioni e presente ad Umbria Libri 2016. Continua a leggere “La poetessa Annalena Cimino si presenta ai lettori di Alessandria today”

STEFANO VITALE, “Dedica”. Brucia la pelle della poesia (e della lingua…)

STEFANO VITALE, “Dedica”. Brucia la pelle della poesia (e della lingua…)

da frequenzepoetiche http://frequenzepoetiche.altervista.org/

Stefano Triolo-dedica-copertina2-250x399

Il nucleo di questo libro è una silloge che ho avuto modo di leggere e apprezzare già lo scorso anno. Il suo titolo era La pelle e si classificò terza al premio “Gozzano” 2018. Questa la motivazione che l’accompagnò: La poesia di Lucia Triolo qui si fonda su una struttura architettonico-poetica precisa, dove il linguaggio sorvegliato e limpido gioca un ruolo essenziale. I versi d’apertura delle diverse composizioni hanno il sapore d’una introduzione, si presentano come una sorta di primo gradino da cui prende le mosse un viaggio verticale nel profondo delle situazioni scelte. Segue una sorta di sviluppo tematico che genera nuove risonanze, riflessioni, emozioni in un gioco di specchi e di motivi originali. Dal labirinto dei pensieri si esce nel finale con una sintesi, anche spazialmente sottolineata nei versi, che offre una sorta di “logica poetica” all’insieme del testo. Si è come di fronte ad una sonata musicale dove il lessico è essenziale, ma ricco di colori; la forma è lineare, ma risonante e la pelle della poesia risplende lucida.

Le motivazioni dei premi sono sempre parziali riguardo alla poetica di un autore, ma credo che in questo caso si sia colto uno dei registri fondamentali del modo di “fare poesia” di Lucia Triolo: quello di seguire, come una rabdomante, la via nascosta che porta al testo. Una via ovviamente fatta di segni, intuizioni, suoni che divengono parole, articolate in un linguaggio, strutturate in una forma. È come se in Dedica (Edizioni DrawUp, 2019), che amplia naturalmente la silloge citata, la poetessa ci dicesse che la cosa più importante per lei è la parola, che il suo demone è la lingua. Così con la sua penna (o con le sue dita sulla tastiera, non so come lei lavori…) insegue un ragionamento sotterraneo, nascosto, sottotraccia. C’è un impulso ctonico nella sua poesia (e ctoniche sono divinità legate sempre alla terra, alla sensibilità concreta), una volontà di cercare qualcosa di sotterraneo nella scrittura che può emergere solo dalla e nella scrittura stessa. Attenzione: la ricerca non si risolve in un gioco estetizzante, ma in un preciso e sorvegliato lavoro di lima, in uno sfrondare di pensieri che però si muovono sempre in una logica che la scrittura può esprimere e dire. E neppure si tratta di una poesia “sperimentalista” o autoreferenziale: il suo lessico è sempre diretto, chiaro. È l’articolazione, la strutturazione architettonica, sono i salti di pensiero e di lingua che determinano originalità e sorpresa dell’incedere poetico dei testi di Lucia Triolo. Continua a leggere “STEFANO VITALE, “Dedica”. Brucia la pelle della poesia (e della lingua…)”

Momenti di poesia. “Due”di Loredana Umek

Blade Runner

 

Due si spogliano
si tolgono le vesti
si sfilano le scarpe
si levano i gioielli e l’orologio
si denudano completamente
continuano a spogliarsi
con mani carezzevoli
si tolgono la professione il nome
le abitudini quotidiane
con baci pazienti
si liberano dei loro amori
trascorsi delle loro attese
con morsi profondi si disfano
degli anni della loro passione
con la bocca a vicenda
si sbarazzano del sesso
si svestono dell’infanzia
(operazione lunghissima)
si tolgono di dosso la mamma
e il padre con energici lavacri
forti abbracci e strusciate
di corpo a corpo
ed effusione di linfa
raggiungono le tenebre
mai nominate alle quali
danno a ritroso dei nomi
che man mano dimenticano
quando s’infiammano
continuano a spogliarsi
attraverso il riso il pianto
i gemiti e le grida
fino all’innominabile
carnalità
di là della nascita
sono nudi.

Momenti di poesia. … E di giorno, di Stefania Pellegrini

Momenti di Poesia. … E di giorno, di Stefania Pellegrini

Parole nomadi

Dicesti vado e lunghe
si fecero le attese
nel vuoto silenzio
che l’ombra lasciò.
Poi, loquaci
divennero compagne
dei miei giorni di speranza
quando tra le ombre
il tuo ritorno cercavo,
stillando petali di luce
ad illuminare le notti
nella culla dei ricordi.
… E di giorno
al vento chiedevo
il senso di quel silenzio.
Poi, l’eco udivo
di voci tornare
a distillare quel lento passare
del fiume al mare.

Stefania Pellegrini ©

Momenti di poesia. Scivolano le ombre di Grazia Denaro

42625114_1814229508655023_7098859183918809088_n

Ormai l’estate

non ha più il suo suono

 e ridimensiona i suoi colori

allentando il calore della stagione

che dà il passo all’autunno.

 

 Già scivolano le ombre

nell’aria leggera e volatile

dove il gioco del vento fresco

muove le fronde degli alberi,

le pale eoliche

tenendo in sua balia

tutte le cose.

 

Il rosso tende ad incombere

in ogni sua declinazione

facendo da contraltare

al verde ed al giallo della natura.

 

Una stagione

in fase di cambiamento

dona un’aura

un po’ soffusa all’universo

che col suo rumore intrinseco

svela la metamorfosi della terra

e  dei profumi muschiati nei boschi

in cui si respira meraviglia.

 

@Grazia Denaro@

Storia dell’Italia unita

Alessandria: Venerdì 4 ottobre 2019 alle ore 18,00 presso Il Salone del Museo Etnografico della Gambarina in Piazza della Gambarina n. 1, Alessandria
L’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee
e l’Associazione C. I. AL. Comunicazione Immagine Alessandria Onlus
organizzano la presentazione del libro di Marcello CROCE
“STORIA DELL’ITALIA UNITA
Generazione e corruzione di uno Stato Nazionale”

Dialogano Mariuccia VENTURI e l’Autore Marcello CROCE
Interviene Aldo ROVITO

Modera Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione

Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee commenta: “Marcello CROCE, conosciuto e apprezzato studioso, anticonformista, nella sua opera, STORIA DELL’ITALIA UNITA, Generazione e corruzione di uno Stato Nazionale, analizza in termini culturali e filosofici il difficile e complesso percorso dell’Italia Unita (anno 1861) ad oggi”.

Marcello CROCE nasce a Torino il 27 ottobre 1940. Terminati gli studi classici, si laurea in Lettere e Filosofia. Dal 1976 insegna filosofia e storia in diversi licei torinesi. È il fondatore dell’Associazione Romano Guardini con cui ha organizzato convegni annuali rivolti al mondo dell’insegnamento e della cultura. Collabora assiduamente a riviste di cultura e letteratura. Continua a leggere “Storia dell’Italia unita”

Il delitto del fascista “Nuvola Nera”

Alessandria: Sabato 5 settembre alle ore 21, presso la Sala Conferenze del Museo Etnografico “C’era una volta”, si terrà la presentazione del libro “Il delitto del fascista Nuvola Nera” di Angelo Marenzana a cura dell’Associazione Libri in pista.
Presenta l’evento Mauro Remotti.
Trama: Alessandria, 1945. I bombardamenti alleati sono sempre più frequenti e sempre più vicini. L’ex poliziotto Lorenzo Maida è rientrato in Italia e si è trasferito da qualche anno in città, deciso a ricostruirsi una vita come commerciante di tessuti. Ma il precario equilibrio appena ritrovato è destinato a svanire quando Vito Todisco, cognato di Maida e amico di sempre, lo coinvolge nelle indagini su un omicidio. La vittima è Egidio Visconti, fascista della prima ora, stroncato sulla porta di casa con un colpo mortale inferto al cuore. Continua a leggere “Il delitto del fascista “Nuvola Nera””

Storia dell’Italia unita

Venerdì 4 ottobre 2019 alle ore 18,00 presso
Il Salone del Museo Etnografico della Gambarina in Piazza della Gambarina n. 1, Alessandria L’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di Idee.e l’Associazione C. I. AL. Comunicazione Immagine Alessandria Onlus.organizzano la presentazione del libro di Marcello CROCE
“STORIA DELL’ITALIA UNITA
Generazione e corruzione di uno Stato Nazionale”

Dialogano Mariuccia VENTURI e l’Autore Marcello CROCE
Interviene Aldo ROVITO

Modera Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione

Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee commenta: “Marcello CROCE, conosciuto e apprezzato studioso, anticonformista, nella sua opera, STORIA DELL’ITALIA UNITA, Generazione e corruzione di uno Stato Nazionale, analizza in termini culturali e filosofici il difficile e complesso percorso dell’Italia Unita (anno 1861) ad oggi”. Continua a leggere “Storia dell’Italia unita”

Momenti di poesia – Senza volto alcuno – di Paola Cingolani

Una manciata di secondi _ scarsi _
a perdersi in anni luce
fra galassie _ immemori _
dall’universo al nulla
dal colore al bianco e nero
tratti mossi
disegni di bimbi _ scarabocchi_
cancellati
strappati i fogli dei ricordi
cartaccia
senza più margini definiti
tutto è nebbia _ adesso _
spirali di fumo
grigiore
 
**
il mio pensiero scava
non vede
non trova
non coglie
capisce
non sente niente _ è silenzio _
è sorriso _ c’è quiete _
è stata una mia proiezione
un gioco
l’emulazione
d’un desiderio
ancora acceso
ma
senza nessuna voce
specie senza volto alcuno
s’era preso a casaccio il tuo
71835264_10218682934439602_1660759786305617920_n

– Versi di Paola Cingolani @lementelettriche – 02/10/2019 –

Foto di Paola Tornambé in esposizione attualmente al MayDay per “Parti di invisibile”

Riscoprire per non perdere, di Lia Tommi

riscoprire.png

Domenica, 6 ottobre 2019 VI appuntamento con l’iniziativa “6 dei nostri”. Escursione di gruppo della durata di 3h (8km / D+ 300 mt) nel tortonese con ritrovo a Biagasco alle ore 9 nel parcheggio vicino alla chiesa e parco giochi per  bambini.
Partenza dal parcheggio di fronte a Via Rettoria (zona Orti) AL alle ore 8.
Dare cortesemente conferma della propria partecipazione alla mail indicata.