tumblr_nfwn2qiBxy1rd4og0o1_r2_1280.jpg

SOTTERRANEI, di Lucia Triolo

dove andrò a trovare il tempo

per ritornare lì

dove mai fui

eppure chiama quel luogo

i miei sotterranei

attimi di attesa gioia

oppure no, oppure no

era paura attesa

dissotterravo l’abito da sera

indossato per ingannare

lo specchio delle mie brame

rubate

a un’innocenza iconoclasta

e senza odore

che si faceva chiamare

anima

erra sbandato il viso

ancora viene sotterraneo quel tempo

che non trovo

si ferma sbigottito e non

mi guarda

Vivo nei sotterranei viva

mi spoglia mi tocca m’ intacca tritura e

non mi trova

aggrinza nel fango

il viso

e … non solo

dove dimenticato amore

appaiono larve