UNA STORIA, di Lucia Tiolo

Un storia

Succhiata la carne

ora giaceva lì tra i denti

mucchietto di abiti
vestiti d’ossa
incagliato
tra un passaggio e uno stop.
Trafugato l’inizio
-chi ha rubato l’oro in cui
è nato?-
ecco il viaggio di una fine
senza sguardo
come gradini alle caviglie
dove il desiderio curva
tra ventre e passione

Adatto a trasognare

solo dentro un particolare