E.B.Art

***

Penelope: Cosa ti turba, Ulisse? Cosa muove i tuoi pensieri agitati?

Ulisse: Devo andare Penelope, ho bisogno di cambiare direzione.

Penelope: Non capisco, Ulisse. Cosa ti manca qui? Cosa cerchi ancora?

Ulisse: Non lo so esattamente, ma non posso più star qui. Ci sono persone che stanno, sulle posizioni raggiunte e trovano quiete all’animo. E chi invece vive nell’inquietudine di vedere cosa esiste più in là.

Penelope: Ma cosa altro può esistere più in là? Hai un buon lavoro, una bella casa, la tua vita sistemata che tanti invidierebbero. Cosa vai cercando?

Ulisse: Non cerco niente Penelope. Ma vivo di stimoli sempre nuovi, di cose da imparare, di orizzonti da esplorare. Adoro il fugace colorare di arancio il tramonto che mai in un giorno ripete l’armonia di colori del giorno precedente. Mi rende viva la sensazione che ogni attimo possa esser diverso da…

View original post 378 altre parole