Parole di una luna distratta

Sono rotta,

una città bruciata.

Io sono le mie stesse fiamme.

Petali di fumo e lapilli,

danzano intorno,

cantano in coro.

Polvere e cenere la mia ancora,

non posso scappare.

Niente resta,

tutto si trasforma.

View original post