luna riflesso mare

Nella periferia astrale

ove scandiscono

amplessi di luce

e spicchi di stelle

la vocazione d’un magico giro ellittico

ha ampliato l’orbita

ancheggiando

un anarchico perigeo di luna.

Nelle algebriche dimensioni

aumentate di spessore

l’anemico astro

ha evocato

una duttile scenografia

allusiva a fantomatiche correnti marine

alchimiste

d’eversioni d’acqua

e rincorse di flutti

carezzate da sbigottite chiome di vento

alla ricerca d’un vicolo

ove cadenzare un atipico salto d’identità.

@Silvia De Angelis