Enne3, incubatore di impresa dell’università, apre ad Alessandria: “Adesso è il momento di sviluppare idee folli, sogni, desideri”

Author: Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

Enne 3

Alessandria: L’idea è stata ufficializzata nel 2015 e nell’ottobre del 2019 si concretizza. Così Alessandria, grazie a Novara, avrà finalmente il primo incubatore di impresa, Enne3, nato peraltro all’interno dell’Università del Piemonte Orientale alla fine del 2009. Allora aveva un capitale sociale di quattrocentomila euro e i soci erano l’Ateneo, Finpiemonte, i novaresi Associazione Industriale, Comune, Camera di commercio e Provincia.

Dopo alcune non brillanti annate e una recente ripresa positiva, sia in termini economici, sia di nuovi insediamenti d’impresa, è arrivato il momento della dismissione di alcune quote societarie detenute dalle amministrazioni pubbliche. La prima è stata rilevata dalla Fondazione Bpn di Novara per il 10,2 per cento (valore 35.900 euro), mentre una quota analoga del valore di 35.000 euro è stata acquisita dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria a conclusione dell’asta pubblica indetta dal Comune di Novara che doveva cedere le quote di proprietà.

«Una volta definitivo il nuovo assetto, Enne3 sarà in grado di aprire una sede anche ad Alessandria» aveva assicurato Cesare Emanuel, allora Rettore dell’università e oggi presidente dell’incubatore il cui direttore è Lorenzo Lener. I contatti con il territorio sono continuati, raccogliendo la disponibilità della Fondazione Cra, all’epoca presieduta da Pier Angelo Taverna. Oggi, con Luciano Mariano al vertice della fondazione alessandrina, si completa il lungo percorso che vedrà l’incubatore di impresa Enne3 aprire una sede ad Alessandria, all’interno del Dipartimento di scienze e innovazione tecnologica (Disit) di viale Michel.

L’annuncio è stato dato dallo stesso Mariano, da Lener, da Vittorio Ferrari in rappresentanza della Fondazione Slala – Sistema logistico del nord ovest d’Italia (il presidente è Cesare Rossini) recentemente coinvolta e da Umberto Signorini, membro del consiglio di amministrazione di Enne3. La sede alessandrina sarà operativa da martedì 29 ottobre, giorno in cui il Disit ospiterà nell’aula magna la cerimonia di premiazione della Start cup Piemonte e Valle d’Aosta 2019, competizione dei progetti di business ad alta attitudine tecnologica giunta alla quindicesima edizione. Saranno presentati dieci progetti d’impresa «qualificati e promettenti» sottolinea Lener. Che aggiunge: «Quella dell’incubatore sarà una sede fortemente operativa che offrirà ai giovani alessandrini, universitari e non, assistenza per la valutazione di idee imprenditoriali innovative, accompagnamento e formazione sui temi della creazione di impresa e la realizzazione di business plan, con una assistenza dedicata alla valutazione e all’accesso a finanziamenti per innovazione e ricerca e sviluppo».

«L’obiettivo che ci siamo posti circa un anno fa, quando abbiamo acquisito una quota societaria di questo incubatore d’impresa era quello di generare progresso, favorire la creazione di nuovi posti di lavoro e favorire la nascita di una nuova generazione di imprenditori. Di fronte a quanto è stato fatto e a quanto sta avvenendo – sono le parole di Luciano Mariano – parlare di start up non significa parlare di futuro perché sono già il presente della ricerca, dell’innovazione e dello spirito imprenditoriale». Oltre alla Fondazione Cra gli altri partner di Enne3 sono Finpiemonte (49 per cento),Associazione degli industriali di Novara, Camera di Commercio di Novara, Fondazione Banca Popolare per il Territorio, Università del Piemonte Orientale (10, 2 per cento ciascuno).

«Ora possiamo anche puntare ad agevolare la nascita di nuove start up, in particolare nel settore della logistica, in cui l’innovazione è la caratteristica determinante. Il crescente interesse del mondo della scuola che vede coinvolti istituti superiori di Alessandria e Casale Monferrato (nel prossimo futuro sarà la volta anche di Tortona) è la nuova frontiera su cui concentrare gli sforzi e la presenza dell’incubatore d’impresa segnerà una ulteriore accelerazione di questo processo virtuoso» è il pensiero di Rossini, riassunto e rilanciato dall’intervento di Vittorio Ferrari. «Ad Alessandria il primo passo e primo obiettivo di Enne3 è creare un substrato territoriale per far nascere voglia di fare impresa. Adesso è il momento di sviluppare idee folli, sogni, desideri» aggiunge Umberto Signorini.

Enne3 in dieci anni ha assistito «45 imprese, configurate come start up innovative e spin-off della ricerca pubblica, agevolandone la raccolta di finanziamenti pubblici e privati, il recruitment di professionisti e di giovani ricercatori, la sottoscrizione di partenariati di ricerca & sviluppo con i dipartimenti universitari nel territorio di riferimento. Oggi – precisa ancora Lener – assistiamo 24 imprese incubate, di cui 11 spin-off universitari, seguiamo sei nuovi progetti imprenditoriali con il team di cinque esperti con competenze in amministrazione e controllo, proprietà intellettuale, project management, marketing, finanza e accesso al credito. Enne3 è un incubatore pluri-settoriale, con un ventaglio di ambiti merceologici che comprendono Ict e agrifood, applicazioni web e scienze della salute, nuovi farmaci e servizi industriali innovativi. Si lavora per fare crescere le imprese, non il contenitore». Per contatti: info@enne3.it.