Rossana Boldi (Lega): “No alla plastic tax: un Governo che ‘fa cassa’ sulla sanità, e uccidendo l’economia, fa davvero paura”

rossana-boldi-1.jpg

“Un provvedimento senza senso, che rischia di provocare gravissimi danni ad un importante comparto dell’economia italiana, particolarmente radicato nel distretto di Tortona”. L’onorevole della Lega Rossana Boldi, vice presidente della XII Commissione (Affari Sociali) della Camera dei Deputati, boccia senza mezzi termini l’intenzione del Governo 5 Stelle Pd di penalizzare, in maniera pesantissima, le aziende del comparto della plastica all’interno della Legge di Bilancio 2020.

Prosegue l’on. Boldi: “Oltre all’assurdità di applicare una tassa di un euro al chilo su prodotti per i quali la materia prima costa meno di 900 euro alla tonnellata, con conseguenza gravissima di perdita di competitività delle nostre aziende del settore, e perdita di posti di lavoro, mi domando se il Governo abbia valutato l’aggravio di costi per le aziende sanitarie italiane, dove i dispositivi medici monouso (dalle siringhe ai cateteri, ai guanti, alle sacche per emoderivati) sono essenziali per garantire la sicurezza delle cure per pazienti e operatori. La superficialità di questo Governo fa paura, e pensare di fare cassa sulla sanità è semplicemente assurdo. Questa tassa va abolita, non è certo così che si tutela l’ambiente: così semmai si uccide l’economia italiana”

Ufficio Stampa Lega Piemonte