Momenti di poesia. Malinconia, di Giuseppe Pippo Guaragna

Malinconia

Malinconia

All’improvviso
lei nasce dalla notte,
e nel silenzio attorno
ecco che viene,
ne cogli la presenza
dentro l’anima,
come una stretta
che ti fa male al cuore.

Non v’è alcun dubbio
è lei, la silfide dal manto scuro,
è quell’ombra che ci avviluppa e tiene
quando l’ultimo rigo è stato scritto,
e la storia svelata,
ed è perduta,
e non può offrirti più mistero alcuno.

T’avvolge tra le braccia e ti consola,
cerchi d’allontanarla
ma poi te la ritrovi sulla via.
Non è facile scacciar malinconia.

GPG