Bandiera verde 2019

Agli Istituti penitenziari e a Maurizio Carucci il premio nazionale “Bandiera Verde 2019”
La cerimonia in Campidoglio a Roma il prossimo 12 novembre

Maurizio Carucci, imprenditore agricolo titolare di Cascina Barban e front-man degli Ex-Otago, e gli Istituti Penitenziari Cantiello G. e Gaeta S. di Alessandria sono i destinatari del premio nazionale “Bandiera Verde Agricoltura 2019”. La cerimonia di premiazione si svolgerà in Campidoglio a Roma (sala Protomoteca) il prossimo 12 novembre alle ore 10:30.
“Bandiera Verde Agricoltura”, giunta alla sua XVII edizione, è un’iniziativa promossa dalla
Cia-Agricoltori italiani, attraverso la quale si intendono premiare aziende agricole, enti locali, associazioni, comuni, scuole e personalità che si sono particolarmente distinti nelle azioni e politiche svolte a favore dell’agricoltura, dell’ambiente, dello viluppo territoriale, nonché di progetti didattici e di welfare relativi ad una migliore conoscenza del mondo agricolo, alla tutela dell’ambiente, della storia e dell’economia delle aree rurali.
A Maurizio Carucci sarà conferito il “premio speciale”, un riconoscimento simbolico per la passione, l’impegno e il suo ruolo di testimonial che ha messo al centro del progetto Cascina Barban. Un progetto collettivo e di ampia portata orientato allo sviluppo territoriale, al recupero e alla valorizzazione delle risorse agricole e ambientali legate alle specificità locali.
Nell’ambito delle iniziative strategiche “extra-aziendali”, sezione “Agri-culture”, il Premio “Bandiera Verde Agricoltura” 2019 è stato assegnato, con l’unanimità del Comitato esaminatore, agli Istituti Penitenziari Cantiello G. e Gaeta S. di Alessandria, er il progetto di formazione in ambito agricolo avviato e sviluppato (primo caso in Italia) con Cia Alessandria all’interno della Casa di reclusione di San Michele.
Commenta Gian Piero Ameglio, presidente provinciale Cia Alessandria: “Il premio Bandiera Verde è un momento importante per noi, che valorizza il ruolo dell’agricoltura sul territorio. I requisiti richiesti dal bando nazionale sono legati alla storia, alle azioni svolte, ai piani di investimento per le imprese volte a salvaguardia, a valorizzazione e promozione dell’agricoltura, dell’ambiente e della qualità e tipicità agricole. Cascina Barban è un esempio di imprenditoria per la custodia delle zone marginali pre-montane, gli Istituti Penitenziari sono una significativa testimonianza di riqualificazione sociale anche attraverso il mondo agricolo. I premi assegnati a livello nazionale sono 22 in tutta Italia, e averne due nella nostra provincia ci riempie di orgoglio”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...