Ricordando Anna Tripodi: una vita per il teatro, di Lia Tommi

Alessandria: Sabato 16 novembre 2019 alle ore 11.00 presso la Sala Bobbio della Biblioteca Civica “ Francesca Calvo” in piazza Vittorio Veneto n. 1, Alessandria si terrà la Conferenza dal titolo
“ANNA TRIPODI , UNA VITA PER IL TEATRO” partecipano Maria de BARBIERI Presidente di Agri Teatro Fiorenzo GRASSI Direttore del Teatro dell’Elfo Puccini Nora GUAZZOTTI Direttore Organizzativo del Festival di Spoleto

image1(48)533192597.jpeg
Letture teatrali a cura di Laura CURINO ed Enrico CAMPANATI
Attori del Teatro della Tosse
Matteo NEGRIN Direttore di Piemonte dal Vivo

Modera Fabrizio PRIANO Presidente dell’Associazione

Fabrizio PRIANO
Presidente dell’Associazione Culturale Libera Mente-Laboratorio di idee commenta: “Abbiamo scelto di ricordare Anna Tripodi, omaggiandone la memoria nel giorno del suo compleanno. Grande amica della nostra Associazione, insieme abbiamo organizzato due interessanti presentazioni dei libri di Tonino Conte, il quale ci ha onorati della sua presenza ”.

Sabato 16 novembre prossimo, alle ore 11.00, ad Alessandria, presso la Sala Bobbio della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” in piazza Vittorio Veneto 1, si terrà un incontro dedicato ad Anna Tripodi, dal titolo “Anna Tripodi, una vita per il teatro”.
Scomparsa nel maggio del 2018 era la Presidente della Fondazione Piemonte dal Vivo e della aveva ricoperto il ruolo di Direttore di Aspal, partecipata del Comune di Alessandria, della Fondazione del Teatro Regionale Alessandrino, dell’Azienda Teatrale Alessandrina. Continua a leggere “Ricordando Anna Tripodi: una vita per il teatro, di Lia Tommi”

U jiurnu di murti

calabrisando

https://inesfavorita.files.wordpress.com/2019/11/cr.jpg

“Scindi ca ti rumpi a catina du cullu! Picchini ti sini abbillicata supra a chjianta d’avulivi?”

Nanna gridavidi, mentri hijia acchjianava supra na vranca. Eradi chjiu forti i mijia, sajjia supri i chjianti mi facividi senta n’avucillu cu i scilli grossi

“Scinda t’ajiu dittu, a ttijia adduvi ti lassu a sira nun ti cci truvu a matina”

“Oji na’ stajiu bbona cca supra. Si scindu mi paliji di sicuru”

View original post 1.822 altre parole

SENSAZIONI, di Silvia De Angelis

uono accende67

Nel tuo  mondo d’uomo

si arrovellano quisquiglie

nell’abecedario di fragilità mentale.

Metodiche inezie sciolgono

 la piramide del buon senso

disperso nello sconforto

che preme a dismisura.

Con te solo mi compiaccio

di scorribande corporee

per raffermare la femminea essenza

peraltro avida d’un cervello valido

che sappia trascinarmi via

in un soffio raddolcito d’amore

@Silvia De Angelis

Presentazione Biennale d’Arte di Alessandria OMNIA, di Lia Tommi

Biennale d’Arte di Alessandria OMNIA

III EDIZIONE 2019 – 2020

Primo Evento Collaterale

IN THE MATTER OF COLOUR

Fabrizio Priano, presidente dell’Associazione Associazione Libera Mente Laboratorio di Idee e della Biennale d’Arte di Alessandria OMNIA in collaborazione con la Camera di Commercio di Alessandria ha il piacere di annunciare: dal 16 novembre 2019 al 5 gennaio 2020

IN THE MATTER OF COLOR Addamiano, Biasi, Pinelli, Simeti

Inaugurazione sabato 16 novembre ore 17.00 a cura di Matteo Galbiati organizzazione
Associazione Libera Mente Laboratorio di Idee in collaborazione con la Camera di Commercio di Alessandria e Dep Art Gallery, Milano con Whitestone Gallery, Hong Kong-Taipei-Tokyo-Karuizawa primo evento collaterale Biennale d’Arte di Alessandria OMNIA 2020 con il patrocinio di Comune di Alessandria e della Provincia di Alessandria presso Palazzo del Monferrato, via San Lorenzo 21 in Alessandria

Fabrizio Priano Presidente dell’Associazione commenta:
“La terza edizione della Biennale d’Arte di Alessandria OMNIA, che sta per iniziare, vuole avere un carattere sempre più internazionale pur mantenendo il suo forte legame con il territorio, collegandosi peraltro con artisti provenienti da altre Regioni d’Italia, attraverso un ricco percorso di quattro mostre che terminerà in primavera. Siamo orgogliosi di introdurre Alessandria nel circuito internazionale dell’Arte e di permettere, soprattutto agli alessandrini, di usufruirne gratuitamente. I più sentiti ringraziamenti al curatore della manifestazione Matteo Galbiati per la sua grande competenza e professionalità e alla Camera di Commercio di Alessandria per la preziosa collaborazione”. Continua a leggere “Presentazione Biennale d’Arte di Alessandria OMNIA, di Lia Tommi”

Carabinieri, attività in provincia di Alessandria

Nel corso dell’ultimo periodo, con l’avvicinarsi del periodo natalizio, la Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato ha impiegato molte risorse investigative nel campo della prevenzione e repressione dei reati informatici, alla luce dell’aumento delle truffe on-line sempre più frequenti ed elaborate. Il volume degli affari generati dal Web-shopping è cresciuto in maniera esponenziale, mettendo in evidenza anche un aumentato interesse delle aziende e dei consumatori verso i mercati stranieri. Tuttavia, in rete, la piena tutela del consumatore appare difficile da raggiungere, soprattutto se si decide di comprare all’estero, dove vige una normativa differente. E questo è innegabile quando si compra un bene che non si è visto materialmente da un venditore che non si è mai conosciuto. Il rapporto tra venditore e consumatore nel commercio elettronico muta, svolgendosi in uno spazio virtuale, che rende difficile l’instaurarsi di un rapporto fiduciario. Il quadro si complica se si pensa ai terzi che possono intromettersi con intenti non sempre chiari e pacifici. Le transazioni on-line aprono lo scenario a nuove forme di crimine come il furto dei codici delle carte di credito oppure la violazione all’accesso e all’uso dei dati sensibili. È importante tenere a mente alcuni consigli:
– diffidare da acquisti molto convenienti e facili guadagni. Spesso si tratta di truffe o di merce rubata;
– non partecipare a lotterie non autorizzate e non acquistare prodotti miracolosi od oggetti presentati come pezzi d’arte o di antiquariato se non si è certi della provenienza;
– non accettare in pagamento assegni bancari da persone sconosciute.
Nel campo della repressione alle truffe informatiche sono stati ottenuti i seguenti risultati: Continua a leggere “Carabinieri, attività in provincia di Alessandria”

Biennale d’arte

Biennale d’Arte di Alessandria OMNIA

III EDIZIONE 2019 – 2020

Primo Evento Collaterale

IN THE MATTER OF COLOR
Addamiano, Biasi, Pinelli, Simeti

Contenuti:

Comunicato Stampa – Invito

Scheda Tecnica

COMUNICATO STAMPA – INVITO

Fabrizio Priano, presidente dell’Associazione Associazione Libera Mente Laboratorio di Idee
e della Biennale d’Arte di Alessandria OMNIA

in collaborazione con la Camera di Commercio di Alessandria Continua a leggere “Biennale d’arte”

Piccolo Grande Mondo dei Libri recensione “Il BIMBOLEONE e altri bambini”

Salve a tutti piccoli grandi lettori la recensione di oggi è

#piccolograndemondodeilibri bibliotecaradicondoli

“Il BIMBOLEONE e altri bambini” di Gabriele Clima e Giacomo Agnello Modica

Edizione: Corsare

Il BIMBOLEONE e altri bambini “il bimbotartaruga”

TRAMA

Questo libro parla di tutti i tipi di bambini che ci possono essere e come si comportano, ”C’è il BIMBOGATTO un po’ selvatico e un po’ coccolone. A volte ti regala un sorriso, a volte ti da una zampata. È fatto così, è un bimbo agrodolce, non puoi togliere l’agro senza togliere il dolce”, e di come farli felici “per far felice un BIMBOGATTO devi…fargli capire che, ogni volta che vuole, può avvicinarsi e farti le fusa.”inizia così la lista di tutti i bimbi: c’è il BIMBOPESCE che non parla quasi mai, “per far felice un BIMBOPESCE devi…avere pazienza e lasciarlo nuotare con calma verso il suo mare”; poi c’è il BIMBOZANZARA che tormenta tutti; c’è il BIMBOLEPRE che è sempre scattante, veloce e di corsa; poi c’è il BIMBOTARTARUGA che è lento lentissimo; il BIMBOLEONE che morde e ruggisce; c’è il BIMBOSCIMMIA che sta sempre appiccicato; c’è il BIMBOFARFALLA, il BIMBOLUCERTOLA, il BIMBOTALPA, c’è il BIMBOPELUCHE morbido e tenero; c’è il BIMBOANGUILLA, il BIMBORICCIO e il BIMBOTORO irruente, impetuoso… Continua a leggere “Piccolo Grande Mondo dei Libri recensione “Il BIMBOLEONE e altri bambini””

Momenti di poesia. Solitudine randagia di Grazia Denaro

70882033_3010659155675765_7950152763189493760_n

Allora ti andavo

a cercare in quei deserti

senza confine né orizzonte

camminando con l’affanno.

 

Di te avevo come dono

la tua comparsa arruffata

e sporadica

pregna di nuvole e venti.

 

Non  riuscivi

a regalarmi

quei cieli azzurri

raggianti di sole

cui tanto anelavo.

 

Mi rimanevano

solo le mille domande

 che mi ponevo

sul tuo comportamento,

meditazioni pescose

elargite della mia solitudine

randagia

come il mio passo che ti inseguiva

senza mai trovarti.

 

@Grazia Denaro@

 

“Bandiera Verde Agricoltura” premia due volte l’Alessandrino

“Bandiera Verde Agricoltura” premia due volte l’Alessandrino

Maurizio Carucci e gli Istituti carcerari per la migliore agricoltura italiana

Alessandria: Di 21 premi assegnati in tutta Italia nell’ambito di Bandiera Verde Agricoltura 2019, ben 2 sono finiti nella nostra provincia. Con una cerimonia svolta ieri in Campidoglio a Roma, Cia è tornata premiare, per la XVII edizione, l’agricoltura migliore secondo specifiche categorie.

carucci .jpg

Nell’Alessandrino le Bandiere Verdi sono state consegnate agli Istituti Penitenziari Cantiello G. e Gaeta S. di Alessandria (sezione Agri-Culture delle attività extra-aziendali) e a Maurizio Carucci (Premio Speciale), titolare di Cascina Barban e front-man degli Ex Otago.

bv_premi-alessandrini.jpg

Gli Istituti Penitenziari “Cantiello G. e Gaeta S” sez. di Alessandria sono quotidianamente impegnati per agevolare i soggetti in esecuzione penale nell’acquisizione di competenze spendibili una volta rientrati nella società libera, secondo i principi sanciti nell’Ordinamento Penitenziario e nella Costituzione Italiana. In tale ambito, l’acquisizione di competenze ed abilitazioni in campo culturale connesse anche al mondo del lavoro rientra a pieno titolo nella “mission” dell’Istituto, la cui principale finalità sta nel fornire delle concrete opportunità di recupero alle persone che stanno scontando una pena, in modo da poter ipotizzare un proficuo ed adeguato reinserimento sociale. Iniziative in campo formativo legate alle tradizioni agricole, recupero di attività tradizionali e percorsi culturali legati al territorio: sono queste alcune tra le misure intraprese per la riqualificazione personale e sociale di chi è in regime carcerario adottate, nel corso degli anni, dall’Istituto oggi diretto dalla d.ssa Elena Lombardi Vallauri. A ritirare il premio è stato il vicedirettore Alberto Valentini. Continua a leggere ““Bandiera Verde Agricoltura” premia due volte l’Alessandrino”

Marco Parodi: grande cine-teatrante appartato, di Nuccio Lodato

Marco Parodi: grande cine-teatrante appartato, di Nuccio Lodato

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Alessandria: Il suo nome oggi, assurdamente, potrebbe non dire molto persino a cultori di teatro appassionati e aggiornati, specie se inferiori a una certa età. Ma non ci sono dubbi. Marco Parodi, nativo di Sanremo (1° marzo 1943), scomparso per morbo tanto fulmineo quanto inesorabile il 14 settembre nella “sua” Genova, dopo aver speso gran parte di esistenza e operosità a Cagliari, dirigendovi a lungo anche il Teatro di Sardegna, va annoverato con decisione nel ristrettissimo drappello dei registi italiani realmente di primo piano nell’ultimo mezzo secolo (abbondante: firmò un memorabile Orazi e Curiazi di Brecht già nel 1968).

Marco Parodi

Chi voglia farsi un’idea immediata e irreversibile della sua grandezza, si guardi integralmente https://www.youtube.com/watch?v=GcGvid5tZS8: La famosa commedia del Genovese liberale. Cronaca di uno spettacolo di piazza (settembre 1971, dai Programmi Sperimentali Rai, con la sua stessa regìa). Sono 73’ che fissano provvidenzialmente nel tempo numerose scene di uno dei più incredibili vertici del teatro italiano concepito per la strada, sulla scia allora immediata dell’Orlando Furioso di Ronconi. Il dramma di Lope de Vega El Genovés liberal, sceneggiato con la sua compagna di allora Mara Fazio, fu proposto -in tre successive giornate e in molteplici scene-situazioni simultanee in altrettanti luoghi del centro storico cittadino- giungendo a coinvolgervi un seguito complessivo di spettatori pari a qualcosa come ventimila persone. Si vede reiteratamente, di spalle, lo stesso Marco, allora ventottenne, mentre dirige e istruisce i suoi numerosissimi attori. Almeno una quindicina, tra loro, già avviati a tramutarsi in quel fior di nomi della scena nazionale che si sarebbero poi confermati. Di Lope, Parodi avrebbe poi inscenato, tra l’altro, anche il capolavoro Fuenteovejuna. Continua a leggere “Marco Parodi: grande cine-teatrante appartato, di Nuccio Lodato”

M5S. Interpellanza: Skatepark Parco Carrà

M5S. Interpellanza: Skatepark Parco Carrà

Al Presidente del Consiglio Comunale Alessandria 12/11/2019

M5S

INTERPELLANZA

Alessandria: Ai sensi dell’art. 57 del Regolamento del Consiglio Comunale

Oggetto: Skatepark Parco Carrà

Premesso che lo skatepark del Parco Carrà presenta condizioni di degrado estremo del manto in cemento tali da non renderlo più utilizzabile in alcun modo da skateboards, rollerblades, monopattini.

Considerato che tutti i capoluoghi di provincia hanno a disposizione uno skatepark fruibile e completo, con rampe, rail, half pipes, adatti a principianti, medi ed esperti. Spesso essi sono sponsorizzati da aziende private che riescono ad abbinare il loro marchio ad un contesto di sport e giovani.

Logo Comune Alessandria

il sottoscritto Consigliere Comunale, interpella il Sindaco per sapere – Se è intenzione della giunta costruire nel Parco Carrà uno skatepark degno di un capoluogo di provincia magari cercando degli sponsor privati. – Quali altre iniziative sono state intraprese per migliorare la fruibilità di suddetto parco

Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle

I Consiglieri Comunali Michelangelo Serra Francesco Gentiluomo

M5S. Interpellanza: Dispersioni idriche, abbassamenti di pressione e possibili mancanze d’acqua nel quartiere Cristo

M5S. Interpellanza: Dispersioni idriche, abbassamenti di pressione e possibili mancanze d’acqua nel quartiere Cristo

Al Presidente del Consiglio Comunale Alessandria 12/11/2019

M5S.jpg

INTERPELLANZA

Alessandria: Ai sensi dell’art. 57 del Regolamento del Consiglio Comunale

Oggetto: Dispersioni idriche, abbassamenti di pressione e possibili mancanze d’acqua nel quartiere Cristo

Premesso che dal mese di Agosto in alcune aree del quartiere Cristo e dei sobborghi ad essi collegati si sono verificate sospensioni del servizio idrico o abbassamenti di pressione a macchia di leopardo con molti disagi per la popolazione.

Logo Comune Alessandria.jpg

Considerato che il presidente del Gruppo Amag Paolo Arrobbio il 12 Novembre 2019 ha dichiarato «Amag Reti Idriche è una società sana e fortemente patrimonializzata. E, a breve, sarà possibile un piano di investimenti da 25 milioni di euro con il sistema bancario grazie ai risultati ottenuti ovvero 71 milioni di euro di patrimonio netto e oltre 24 milioni di crediti».

il sottoscritto Consigliere Comunale, interpella il Sindaco per sapere – Se AMAG Reti idriche intende risolvere il problema e con quali tempistiche. – Se il piano di investimenti di AMAG Reti idriche prevede di risolvere con urgenza anche il problema delle caditoie, del depuratore e della rete di distribuzione dell’acqua.

Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle

I Consiglieri Comunali Michelangelo Serra Francesco Gentiluomo

Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil: Mobilitazione nazionale per il rilancio del settore costruzioni

Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil: Mobilitazione nazionale  per il rilancio del settore costruzioni

Il settore delle costruzioni non si arrende e torna a farsi sentire.
Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil consapevoli dell’importanza del comparto delle costruzioni per il rilancio del lavoro e dell’economia dell’intero Paese come ovviamente per l’occupazione hanno organizzato per il prossimo venerdì 15 novembre in 100 città italiane la mobilitazione Noi non ci fermiamo.

Fillea-Cgil-filca-Cisl-Feneal-Uil-420x219

Ad Alessandria è previsto un nutrito presidio dei lavoratori del settore che si terrà davanti alal Prefettura di Alessandria dalle 10.30 alle 12 di venerdì 15 novembre.

L’obiettivo di Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil è concreto: riaprire i cantieri fermi e bloccati per il bene del Paese. Per evitare che l’Italia resti in una posizione di stallo, nonostante i primi timidi segnali di ripresa dopo un decennio buio, è fondamentale una politica industriale per la creazione di lavoro che deve passare per infrastrutture e messa in sicurezza del territorio. Questo farebbe avanzare il Paese, dando posti di lavoro stabili.

Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil hanno lavorato ad una piattaforma completa da presentare al Governo contenente un piano di proposte concrete incentrata  sul rilancio dei settori costruzioni e materiali. Continua a leggere “Feneal UIL, Filca Cisl e Fillea Cgil: Mobilitazione nazionale per il rilancio del settore costruzioni”

Bandiera verde agricoltura

“Bandiera Verde Agricoltura” premia due volte l’Alessandrino
Maurizio Carucci e gli Istituti carcerari per la migliore agricoltura italiana

Di 21 premi assegnati in tutta Italia nell’ambito di Bandiera Verde Agricoltura 2019, ben 2 sono finiti nella nostra provincia. Con una cerimonia svolta ieri in Campidoglio a Roma, Cia è tornata premiare, per la XVII edizione, l’agricoltura migliore secondo specifiche categorie.
Nell’Alessandrino le Bandiere Verdi sono state consegnate agli Istituti Penitenziari Cantiello G. e Gaeta S. di Alessandria (sezione Agri-Culture delle attività extra-aziendali) e a Maurizio Carucci (Premio Speciale), titolare di Cascina Barban e front-man degli Ex Otago.
Gli Istituti Penitenziari “Cantiello G. e Gaeta S” sez. di Alessandria sono quotidianamente impegnati per agevolare i soggetti in esecuzione penale nell’acquisizione di competenze spendibili una volta rientrati nella società libera, secondo i principi sanciti nell’Ordinamento Penitenziario e nella Costituzione Italiana. In tale ambito, l’acquisizione di competenze ed abilitazioni in campo culturale connesse anche al mondo del lavoro rientra a pieno titolo nella “mission” dell’Istituto, la cui principale finalità sta nel fornire delle concrete opportunità di recupero alle persone che stanno scontando una pena, in modo da poter ipotizzare un proficuo ed adeguato reinserimento sociale. Iniziative in campo formativo legate alle tradizioni agricole, recupero di attività tradizionali e percorsi culturali legati al territorio: sono queste alcune tra le misure intraprese per la riqualificazione personale e sociale di chi è in regime carcerario adottate, nel corso degli anni, dall’Istituto oggi diretto dalla d.ssa Elena Lombardi Vallauri. A ritirare il premio è stato il vicedirettore Alberto Valentini. Continua a leggere “Bandiera verde agricoltura”

COPPIA APERTA QUASI SPALANCATA

COPPIA APERTA QUASI SPALANCATA

Teatro Menotti: Infinito Srl e Infinito Srl ,Milano 19 | 24 NOVEMBRE PRIMA MILANESE

Coppia_aperta1.jpg

Di Dario Fo e Franca Rame Con Chiara Francini e Alessandro Federico Regia Alessandro Tedeschi

Antonia è sposata da tempo con un marito che non l’ama più.
È costretta ad accettare una relazione dietro l’altra da parte dell’uomo, che definisce la loro come una “coppia aperta”.

coppiaaperta.jpg

Inizialmente la donna, contrariata, prova tristezza, che sfocia più volte in vari tentativi di suicidio.

Poi, si rende conto di essere ancora giovane e di poter iniziare una nuova vita.

Proprio quando ha la strada libera, il marito comincia ad essere geloso, tanto da impedirle la storia con un fisico candidato Premio Nobel. Continua a leggere “COPPIA APERTA QUASI SPALANCATA”

L’Italia a tavola

Martedì 19 novembre 2019, ore 18.00

in occasione della IV Settimana della Cucina Italiana nel Mondo

Gusti e abitudini alimentari nel Bel Paese

L’Italia a Tavola 1500-1950
Memorie di cucina nella collezione di libri e manoscritti dal 1538 al 1950
di Maria Paola Moroni Salvatori

presenta Giovanni Saccani con Chiara Clemente, Luca Alemani, Loris Rabiti, Federico Allegri. Circolo dei Lettori, Sala Grande – via Bogino 9 – Torino

Martedì 19 novembre 2019, alle ore 18.00, presso la splendida Sala Grande del Circolo dei Lettori di Torino, per celebrare la IV edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, voluta dal MAECI – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – che si svolgerà dal 18 al 24 novembre 2019, il Comitato torinese della Società Dante Alighieri e il Circolo dei Lettori, con il sostegno di Azimut Capital Management, hanno il piacere di ospitare un’inedita collezione libraria. Si tratta di 1200 volumi che illustrano e raccontano le abitudini alimentari degli italiani, le preparazioni, i modi di apparecchiare, conservare, riciclare il cibo in un racconto di oltre 550 anni. Continua a leggere “L’Italia a tavola”

Come un tram senza freni

Venerdì 15 novembre alle ore 21:00 presso il Museo della Gambarina si terrà lo spettacolo “Come un tram senza freni – La musica del ’68 e dintorni”, regia di Enzo Macrì.
Gli anni Sessanta non furono solo il decennio dei diritti civili e della guerra del Vietnam, delle rivolte di strada e degli assassinii politici, ma anche dei Beatles e dei Rolling Stone, di Bob Dylan e Joan Baez… La musica e il suo linguaggio universale furono gli elementi che unirono i ragazzi di tutte le nazionalità. I Rockers, I Nomadi, Francesco Guccini, L’Equipe 84, e tanti altri, inserirono nel contesto musicale italiano oltre ai capelli lunghi, ai jeans e all’abbigliamento stravagante, anche i temi della rivolta sociale. Nei testi, spesso tradotti dall’inglese, si raccontava oltre al disagio esistenziale della condizione giovanile, la speranza di un nuovo mondo nuovo e la contrarietà alla guerra.
E poi c’era la canzone politica. Esclusa dai media, ignorata dalle case discografiche, aveva tuttavia i suoi canali di diffusione nel “movimento”. Ogni occasione era buona per tirare fuori la chitarra e intonare “Contessa” o “Cara Moglie”. La musica del “Nuovo Canzoniere italiano” con Ivan Della Mea, Giovanna Marini, Paolo Pietrangeli, Paolo Ciarchi, Rudi Assuntino, Gualtiero Bertelli costituiva la vera colonna sonora della contestazione. In Alessandria erano attivissimi i “Nuovi Trovieri”, Gianni Ghè, Gianfranco Calorio e Giancarlo Manfredini, che facevano della ricerca e della riproposizione della musica popolare la loro bandiera.
“Come un tram senza freni” ripercorre quindi attraverso la musica, le tappe di un processo storico che in realtà copre più anni: dalla rivolta di Barkley del ’64, alle marce per i diritti civili e alla contestazione della guerra in Viet Nam, dalla morte di Che Guevara alla strage di Città del Messico del ’68, passando dal maggio francese e da Valle Giulia a Roma. Da Dylan e Joan Baez fino a Della Mea e Paola Pietrangeli. Un viaggio nella musica che ha accompagnato le generazioni dei “sognatori” con brevi testi, foto e filmati dell’epoca.
Come un tram senza freni – La musica del ’68 e dintorni
Interpreti “I Suoni Ribelli”
Gianluca Bianchi (fisarmonica, flauto, voce)
Mimma Caldirola (voce)
Enzo Macrì (voce, regia)
Dino Porcu (chitarra)
Otello Vanni (chitarra e voce)

Info: Enzo Macrì
enzo.mac@alice.it

Ex Ilva, Berutti: “il Governo ha fatto un disastro. Lavoriamo per tutelare lavoro, salute e ambiente”

Ex Ilva, Berutti: “il Governo ha fatto un disastro. Lavoriamo per tutelare lavoro, salute e ambiente”

massimo-berutti.png

Roma, 13 novembre 2019 – “Sull’ex Ilva il Governo ha fatto un disastro. Con la rimozione dello scudo penale hanno dato ad ArcelorMittal il pretesto per un’uscita che probabilmente era già in programma e ora continuano a fare distinguo che possono solo peggiorare la situazione”. È quanto dichiara il senatore Massimo Berutti dopo la fitta giornata di ieri, che ha visto il deposito in Tribunale a Milano dell’atto di recesso di ArcelorMittal e lo sciopero degli operai di Novi Ligure. “Evidentemente – prosegue Berutti – ArcelorMittal sta provando a proseguire sulla strada d’uscita intrapresa. Il compito del Governo è togliere ogni pretesto in modo che questo non accada: evitando le sterili discussioni con i parlamentari Cinque stelle e reintroducendo lo scudo penale. Per poi arrivare a disegnare una politica industriale che consenta alle imprese di dare lavoro, garantire salute e tutelare l’ambiente. I lavoratori ex Ilva e quelli dell’indotto – conclude Berutti – meritano di essere messi nelle condizioni di lavorare, non solo a Taranto, ma anche a Novi Ligure e in Piemonte. La deflagrazione delle crisi rischia di portare ad un enorme problema occupazionale che il Paese, il Piemonte e Novi Ligure non possono permettersi. Bisogna agire affinché questa deflagrazione non avvenga”.

Cronistoria dell’A.C.F. Alessandria

La storia dell’Acf Alessandria Femminile ebbe inizio a Novi Ligure nel 1978, con il nome A.C.F. Novese.

Dopo otto anni, nel 1986, avvenne il trasferimento a Spinetta Marengo a seguito dell’assorbimento della locale A.C.F. ANPI Sport, neopromossa in Serie B.

Con il nome Novese-Spinetta prima e Spinettese poi ci fu la partecipazione al campionato nazionale di Serie B.

Nel 1992 assunse l’attuale nome di ACF Alessandria.

Fu la stagione 2004/2005 quella in cui la squadra ottenne il miglior risultato della sua storia classificandosi al terzo posto in classifica alle spalle di Atalanta e Matuziana Sanremo.

1978 – Fondazione della società a Novi Ligure sotto il nome di A.C.F. Novese.

1978-1981 – partecipazione ai campionati regionali.

1982 – 5º nel girone A della Serie B. Retrocessa in Serie C, poi riammessa in Serie B. Continua a leggere “Cronistoria dell’A.C.F. Alessandria”

RIMANI ANCORA

Rimani ancora
non devi avere fretta,
il tempo passa
e non ritorna a darti
questo attimo che possiamo
ancora avere,
la foglia cade
quando tutto è stato
dato e preso insieme,
e allora abbiamo
ancora da sognare
e non te ne puoi andare.
Rimani ancora
tienimi le mani
come se dovessi scendere
dal letto,
perchè io ci sono sempre,
la foglia solo il vento
può mandare via,
ma quel vento
ancora non deve venire,
è sempre ancora
troppo caldo
per cambiare stagione
ed arrivare inverno.
Rimani ancora
io ti sento,
e non darmi dispiacere
di una panchina vuota
eternamente ad aspettare
invano.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web

ANTHONY BROWNE – BELLA E IL GORILLA

E’ letteratura per bambini, ma sempre di letteratura si tratta, e questo libro ben curato, descritto e naturalmente magistralmente illustrato è uno di quei pochi che hanno potuto ottenere il fantastico premio dell’Hans Christian Andersen Award ( l’ Oscar della letteratura per ragazzi).
Bella e il Gorilla di Anthony Browne non può che provocare tenerezza e amore, insegnare il rispetto e la considerazione, il termine discriminazione qui non trova casa e un gatto e un gorilla di fatto diventano grandi e inseparabili amici.
Il gorilla è prigioniero di alcuni custodi che lo addestrano per esprimersi con il linguaggio dei segni, è in una gabbia particolare, ben arredata come fosse un vero nobile appartamento, con tanto di quadri alle pareti, mobili, poltrone e televisione. Un giorno fa una richiesta specifica, vorrebbe un amico accanto a se e gli portano una gattina Bella. Nasce così la più bella amicizia che possa nascere tra due diverse razze, fatta di coccole, scambi di cose e pensieri, condivisione di tutto, insomma un’amicizia che supera pure l’amore. Ma un giorno, guardando la tv insieme, compare l’immagine del film di King Kong, quella proprio dove lui è sul grattacielo più alto e tutti gli aerei gli girano intorno cercando di colpirlo, il gorilla non resiste a tale sopruso, la sua natura animale e libera si ribella e infuriato spacca violentemente il televisore. I custodi accorrono subito e per punizione gli tolgono Bella. Ed ecco qui che subentra il meglio di questo meraviglioso libro, i due sono talmente complici e affiatati, che Bella dichiarerà ai custodi di essere stata lei l’artefice di quei danni. I guardiani naturalmente non possono credere alla gattina, ne faranno una sonora risata, ma comprenderanno anche che quei due sono inseparabili e non possono essere divisi.
Le immagini sono grandi tavole in cui ritraggono questi personaggi come umani, il gorilla poi è spettacolare, seduto sulla sua bellissima poltrona, con un hamburger in mano, e nell’altra il telecomando della tv.
L’amicizia vera e sincera tra due esseri tanto, tanto diversi.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web – La spettacolare immagine di copertina del libro…un tenero gorilla e la gattina Bella sopra la sua testa con gli occhi sgranati

Recupero gara Serie C

CAMPIONATO SERIE C 2019-2020
RECUPERO GARA – 13a GIORNATA DI ANDATA
La Lega dispone che la sotto indicata gara, a suo tempo non disputata, venga recuperata nella data e con
l’orario di seguito riportato, anche a ratifica degli accordi intercorsi tra le società interessate:
MERCOLEDÌ 11 DICEMBRE 2019
GIRONE C
PAGANESE – CATANIA Mercoledì Ore 14.30 Stadio “Marcello Torre”, Pagani (SA)
Pubblicato in Firenze il 12 Novembre 2019
IL PRESIDENTE
Francesco Ghirelli

Il risveglio di Ernesto – VIII

«Com’era vestito?» chiese d’improvviso Cotton che non riusciva a togliersi dalla mente la maglia gialla sparita dalla bacheca «maglietta bianca e pantaloni neri… e il… pazzo… Il killer?» domandò Ernesto senza sapere come chiamarlo per nascondere quella sensazione di desolazione dentro ma volendo conoscere anche gli altri particolari per avere un quadro completo della tragedia che aveva affrontato e sapendo che l’altro aveva seguito la scena con il binocolo «tutto nero dalla testa ai piedi, in faccia aveva una maschera tipo ninja, irriconoscibile. Come ha fatto a scappare ancora devono capirlo. Si è lanciato con una corda legata al gancio della ferrata in cima. Ma è stato così veloce che quando è arrivato Valter con l’elicottero, già non c’era più.» Continua a leggere “Il risveglio di Ernesto – VIII”

Momenti di poesia. Parlami di lei, di Stefania Pellegrini

Momenti di poesia. Parlami di lei, di Stefania Pellegrini

Parlami di lei… che io riviva
le sere così intense
nel cielo ebbro di stelle
i giorni volubili di tempo
tra pioggia e vento.
Parlami della solitaria terra
carezzata dal mare
in lagune di verde
la luce viva di quei giorni
guida dei primi passi.
Mia isola lontana
cuore di selvaggio oceano
ora il tuo viso
spazia nell’infinito
tra sbiadite carezze
e suoni puerili di voci.
Allora la mente ricerca
tepori di fuochi dispersi
su voci
di risacche docili e accoglienti.
Insegue il ricordo
abbraccia in silenzio
le vie disperse.

Stefania Pellegrini©
(dalla raccolta Isole)

Il Teatro Giacometti accoglie i bambini con “Il piccolo principe”

Il Teatro Giacometti accoglie i bambini con “Il piccolo principe”

DOMENICA 17 NOVEMBRE ALLE ORE 16 (rettifica post precedente)

Teatro Giacometti Novi Ligure.jpg

La Città di Novi Ligure – insieme ai Comuni di Alessandria, Tortona e Ovada – ha aderito al progetto “Alleanze Educative”, selezionato dall’Impresa Sociale “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Nell’ambito delle iniziative che compongono tale progetto si inserisce lo spettacolo teatrale gratuito, che si terrà al Teatro Giacometti di Novi Ligure domenica 17 novembre alle ore 16.

Il piccolo principe spettacolo per bambini e famiglie di e con Federica Sassaroli.

Il piccolo principe non invecchia, anzi rivive a teatro in una performance adatta a tutte le età e tipo di spettatori. L’opera letteraria pubblicata nel 1943 e tradotta in ben 253 lingue in tutto il mondo è corredata da una serie di acquerelli disegnati dallo stesso autore, utilizzati anche come copertine per le stampe. In questa versione, ideata e a cura di Federica Sassaroli, si entra in teatro e il sipario è spalancato, il palco è spoglio, senza scenografia: i nostri occhi vedono solo questo, buio e vuoto, in apparenza. Continua a leggere “Il Teatro Giacometti accoglie i bambini con “Il piccolo principe””

Arte&Mostre. Vernissage mostra fotografica “Paesaggi di terra” di Roberto Molinari. Articolo di Maurizio Coscia.

Sabato 9 novembre 2019, si è svolto il vernissage della mostra fotografica di Roberto Molinari dal titolo PAESAGGI DI TERRA presso la Galleria d’Arte AL51PuntoLab in via Trotti ad Alessandria, con contestuale presentazione dell’omonimo libro che raccoglie le immagini dedicate alle trunere.

AL51PuntoLab è un riferimento culturale per l’esposizione di opere pittoriche, fotografiche, scultoree. La galleria è uno spazio dedicato a chi ama l’arte, nato dalla volontà di strutturare un salotto di idee, immagini, visioni, forme tridimensionali, musica, letteratura e colori, aperto al pubblico. L’ambiente sorto da questa sinergia intellettuale e manuale custodisce il gusto per la ricerca artistica innovativa insieme con la rivalutazione degli aspetti più tradizionali dell’arte pittorica, in particolare. Presso la galleria espositiva vengono anche organizzati corsi per conseguire tecnica e preparazione in disegno, pittura, lingue, musica per principianti e avanzati. Sono in attivazione anche corsi di scrittura creativa, calcografia e di incisione. Con cadenza settimanale il salotto artistico-culturale propone anche conferenze su arte, filosofia e letteratura e periodicamente pubblica una sua fanzine, Fattoriale de AL51puntoLab.

Roberto Molinari, alessandrino, classe ’64, biologo, entomologo, giardiniere e chef per passione gestisce con equilibrio fioriture e ricette con misura nell’innovazione e attenzione alle tipicità territoriali presso il ristorante “Le Cicale” di Spinetta Marengo (Alessandria). E’ appassionato di fotografia e arte. Continua a leggere “Arte&Mostre. Vernissage mostra fotografica “Paesaggi di terra” di Roberto Molinari. Articolo di Maurizio Coscia.”