Ali, di Antonietta Fragnito

donna chicca89

 

Da sempre mi dibatto come una farfalla
nella strettoia del mondo
Ho imparato a stare nell’ angusto
Ho il volo atroce
Ma non é il mio carcere
Ho ancora quattro tavole di corpo
Il mio caos é il vetro dove vado a sbattere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...