Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

di Lia Tommi, Alessandria

Il 16 aprile di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale contro la schiavitù infantile, in memoria di un bambino pakistano che si è ribellato al suo sfruttatore. Il piccolo Iqbal Masih già a 5 anni lavorava in una fabbrica di tappeti. A 10 anni riesce a scappare dal suo aguzzino e incontra Ula Khasi, attivista per i diritti dei minori. Decide di impegnarsi anche lui per la libertà dalla schiavitù dei bambini e denuncia le fabbriche dello sfruttamento, diventando un obiettivo da eliminare. Le sue parole si diffondono in tutto il mondo, mobilitando organizzazioni umanitarie, politici, giornalisti. Viene assassinato il 16 aprile 1995, a 12 anni.

Lavoro forzato, sfruttamento sessuale, traffico illecito, sono tra le forme di schiavitù che costringono i bambini a rinunciare ai loro diritti.

La comunità internazionale continua a battersi perché questi diritti siano riconosciuti per natura, perché i bambini abbiano un’istruzione…

View original post 21 altre parole