almerighi

Da quello che fu l’ultimo album di Battisti, Hegel del 1994, parole e musica d’eccellenza. Considero Panella, da sempre, uno dei miei padri.

LA BELLEZZA RIUNITA

Mi apparisti vestita
e più carpita da me
più che tu non lo fossi.
Misurarti la vita
mi pare proprio che sia
tutto quello che posso.
La Bellezza Riunita
ha più difesa di sé;
mi dicesti “Sospira”.
Come chi si ritrae con il dito chiedendo silenzio;
la totale pienezza di te
dal mio braccio destro si disincagliava e calava nell’ansa
del sinistro, mista alle piegature, e declinava.
Di te, in te stessa, l’attività assoluta
era una lotta contro la natura
che è dimessa al vento,
succube alla furia.
Ma tu non soccombevi,
eri impennata
sulla tua forma finita e creata.
E la tua finitezza superavi
sapendo, di te stessa,
non solo di convessa, di concava, di cava,
umana, pelle umana. E la realtà finiva

View original post 59 altre parole