Vorrei sapere dove sei finito,
ti cerco annaspando,
scartando ogni ostacolo
e ogni situazione,
ma ti sei nascosto bene
per non compiere il tuo dovere.
Lo so è un duro momento,
parlare di pace e di amore
è un puro controsenso,
poi la crisi monetaria,
il crollo dei valori e
delle tradizioni,
l’insulsa credenza religiosa,
lo stupido pensare
di essere felici e buoni immensamente,
beh non hai torto
a non farti trovare,
ma devi ugualmente essere presente
perchè il tempo non si può fermare,
e l’uomo deve scorrere come sempre
il suo procedere naturale.
Vorrei sapere dove sei finito,
ma spero che tu trova in un
angolo del tuo pensare,
un attimo di ancora buono
che puoi portare,
almeno dai tu l’esempio
a questo mondo infame,
che c’è sempre una speranza
per concedere l’amore,
e poi fai il tuo dovere
come sempre
e affacciati Dicembre
a dare peso, a questo ultimo,
ma non meno importante,
mese annuale.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web: Blue Lake, Kandersteg, Switzerland