Francesco Baccini passa da Alessandria domenica 8 dicembre
per il “Green Days Tour”: il percorso nazionale dedicato alla sensibilizzazione sulla tutela dell’ambiente

Il cantautore e attore Francesco Baccini passerà da Alessandria nel primo pomeriggio di domenica 8 dicembre e incontrerà il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco e alcuni altri rappresentanti della Giunta Comunale portando il messaggio che, insieme ad altri noti testimonial, viene veicolato in questi giorni in un percorso nazionale intitolato “Green Days Tour”.
Si tratta della prima edizione di questo percorso: un’iniziativa no profit e non soggetta a raccolta fondi, ideata e proposta dall’Associazione Diritti Nazionali Associati, concepita per sensibilizzare le coscienze all’emergenza emissioni.
A dare il proprio supporto, tantissimi personaggi appartenenti al mondo dello sport e dello spettacolo, decisi a realizzare il “giro d’Italia a staffetta” a cavallo di scooter elettrici superleggeri a emissioni zero, messi a disposizione della causa dalla U-JET e sui quali verranno percorsi, in soli venti giorni, oltre 5.000 km, fino al gran finale a Roma in piazza San Pietro, dove l’ultramaratoneta Modestino Preziosi giungerà correndo accanto al motorino.
Lo “start” del “Green Days Tour” è stato dato il 3 dicembre in via Manzoni a Milano dal comico Andrea Pucci e altri ospiti a sorpresa. L’evento proseguirà fino al 22 del mese, in accordo con i moltissimi Comuni ospitanti o patrocinanti in tutto lo Stivale.
Per quanto riguarda Alessandria, Francesco Baccini – che partito da Torino e giungendo da Asti, prima di procedere verso Novi Ligure con destinazione Genova – incontrerà il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco presso piazza della Libertà, di fronte al Palazzo Comunale, tra le ore 14 e le ore 14.20 di domenica 8 dicembre.
La campagna, senza fini di lucro, è a carico dell’Associazione Diritti Nazionali Associati (Camera dei Diritti e dei Doveri), con l’appoggio di Garnet e l’organizzazione di Sciara Holding.
Viene data la possibilità a tutte le associazioni benefiche, enti, persone fisiche, imprenditori, che condividono lo spirito del tour, di “affiancare i testimonial” per far conoscere al grande pubblico i propri progetti sociali.
Fra i testimonial che hanno accettato di partecipare all’iniziativa, Alviero Martini, Claudia Peroni, Francesco Baccini, Beppe Braida, Stefano Tacconi, Andrea Tacconi, Totò Schillaci, Modestino Preziosi, Claudio Chiappucci, Marina Graziani, Nick Luciani, Cristina Quaranta, Biagio D’Anelli, Luca Di Tolla, Mauro Prosperi, Pino Campagna, Giuseppe Fata, Samuele Mecucci, Andrea Pucci e tanti altri ospiti a sorpresa.
Si può seguire il tour attraverso i suoi social, raggiungibili da http://www.greendaystour.it e dai canali dei testimonial coinvolti.

Il Progetto Sociale alla base di Green Days Tour
Ogni giorno vengono prodotti e immessi sul mercato innumerevoli modelli di auto e moto i cui consumi, uniti alla produzione industriale, rischiano di deturpare irreversibilmente l’aria che respiriamo.
Crediamo fermamente nella capacità del singolo di fare la differenza, ognuno di noi può cercare di eliminare o ridurre, nel proprio piccolo, le emissioni di Co2: l’insieme dell’impegno di tanti, migliorerà la qualità della vita di tutti!
Preferire i mezzi pubblici alla propria vettura, oppure acquistare veicoli a zero emissioni di Co2, diventa uno sforzo fattibile se si è nella condizione di poterne usufruire con disinvoltura.
Purtroppo, tale tipologia di veicoli viene spesso poco considerata a causa dei ridotti limiti di percorrenza chilometrica e dei tempi di ricarica necessari per le batterie.
L’Associazione Diritti Nazionali Associati ha condotto una ricerca di mercato al fine di identificare le migliori proposte esistenti e individuare un prodotto in grado di abbinare utilità a fruibilità.
Questo tour nasce per dimostrare che ai giorni nostri, grazie ad aziende che hanno creduto e investito nella ricerca e nella tecnologia, con l’ elettrico si può andare davvero molto, molto lontano…

FRANCESCO BACCINI
Cantautore e attore

Tutto ha inizio all’età di nove anni , quando Francesco riceve in regalo un organetto Bontempi, che diventa presto il suo migliore amico: si incammina così su un percorso fatto di sacrifici, che però gli regala due milioni di dischi venduti, due targhe Tenco, quattro dischi di platino e l’affetto del pubblico.
Artista controcorrente, senza peli sulla lingua, nel 1988 incide il primo singolo con lo pseudonimo “Espressione Musica”. Nel secondo album, “Il pianoforte non è il mio forte”, c’è il famoso” Le donne di Modena”, e la presenza del duetto “Genova blues” con Fabrizio De André, che segna l’inizio di una serie di collaborazioni con altri artisti. Vince il Festivalbar con “Sotto questo sole”, in coppia con Paolo Belli e i “Ladri di Biciclette”. L’album “Nomi e cognomi”gli procura infine il vero successo commerciale, affermandolo definitivamente come erede della tradizione dei cantautori liguri. Qualche anno dopo esce “Nudo”, che contiene il capolavoro “Ho voglia di innamorarmi”, seguono San Remo e la pubblicazione dell’antologia “Baccini and Best Friends”, con Jannacci, Branduardi e altri.
Esordisce in teatro come attore protagonista nel musical “Orco Loco”, scritto a quattro mani con Andrea G. Pinketts, prodotto dal Teatro Franco Parenti, in replica al Ciak di Milano per un mese e portato poi nei teatri italiani.
Finita l’esperienza televisiva del reality “Music Farm”, esce “Fra..gi..le”, che contiene “Lettera da lontano”, composta da Enzo e Paolo Jannacci, tratta dall’ultima esibizione al Premio Tenco 2005, in cui Baccini duetta con Davide Van de Sfroos, brano premiato come migliore canzone dell’anno.
Al Lunezia 2007, “Dalla parte di Caino”ottiene la menzione speciale per il valor musical-letterario.
Nel 2008, Francesco è attore protagonista in “Zoe”, film che partecipa a vari festival in Italia e all’estero.
Due anni dopo esce un CD antologico, “Ci devi fare un gol – le mie canzoni più belle”, in cui il cantautore genovese reinterpreta i suoi principali successi e in contemporanea viene pubblicato un libro-intervista.
Alla fine del 2011 arriva “Baccini canta Tenco”, tratto dall’omonimo tour teatrale, col quale vincerà l’anno seguente il premio Lunezia e riceverà la seconda Targa Tenco della sua carriera.
Il 2013 è l’anno del Dragone: il suo tour in Cina tocca Pechino, Shangai, Guangzhou, Shenzen e Hong Kong.
“Solematto” sigla il 2014 poi, nel 2017, “Chewing gum blues”, con Sergio Caputo.
Nel 2018 torna sul set per un film che parla di violenza sulle donne, “Credo in un solo padre”, del quale firma la colonna sonora.
Il 2018 ha segnato i suoi 30 anni di carriera, suggellati da oltre 70 concerti in giro per l’Italia!