Berutti_Conferenza stampa_Internalizzazione servizi scuole

Scuola, Berutti presenta emendamenti per salvare 5 mila posti di lavoro e tutelare le imprese

Roma, 11 dicembre 2019 – Oggi oltre 16 mila persone lavorano a tempo indeterminato nelle imprese di servizi al mondo scuola, in base a quanto previsto dalla legge di bilancio dello scorso anno, con il primo gennaio 2020 i servizi di pulizia e sicurezza nelle scuole verranno internalizzati lasciando senza lavoro almeno 5 mila persone e mettendo a repentaglio la sopravvivenza delle imprese del settore. Per evitarlo, il Senatore Massimo Berutti ha presentato una serie di emendamenti al bilancio che tutelano i lavoratori e le imprese.

“Siamo di fronte – ha spiegato Berutti in conferenza stampa al Senato – ad una norma statalista, appoggiata dalla maggioranza, che impone di internalizzare come dipendenti statali attraverso un bando ad hoc già uscito al Miur soltanto 11 mila delle 16 mila persone impegnate nei servizi per le scuole. È evidente che oltre 5 mila persone rimarranno ‘a piedi’. Un fatto di una gravità inaudita che sarà accompagnato da 2 miliardi di spesa statale fissa a prescindere dalle necessità, imprese che rischieranno di fallire per la perdita di commesse e i costi NASPI e Dirigenti Scolastici che torneranno ad occuparsi di detersivi.

Cambiamo, non ci sta. Noi – ha concluso Berutti – stiamo dalla parte delle imprese e al fianco di chi lavora per il sistema Paese e combatteremo fino in fondo questa battaglia sostenendo i miei emendamenti al bilancio che impediscono questa follia”.