Orlando Manfredi S t o r i f i l ì a ☸︎ P e r f o r m i n g T o u r

Dopo l’anteprima nazionale nella stagione del prestigioso FolkClub e il successo unanime incassato all’Isola, Orlando Manfredi- cantautore, attore e autore – torna con un nuovo soprendente trio, composto da Sergio Caputo (violino, percussioni e voce) e Stefano Micari (contrabbasso e voce) per presentare, oltre al repertorio del passato, i brani più significativi dell’ultimo album Storifilìa.

“Un personaggio che meriterebbe un posto di rilievo fra i cantautori più originali d’Italia” (Bizarre, Blow Up)�

“A suo modo un vero e proprio unicum nella scena cantautorale italiana odierna”(Giuliano Delli Paoli , Onda Rock)

“Una musica d’autore che non si sentiva da un sacco di tempo” (Marco Zordan, Indiepercui)

“Sembra incredibile che il ragazzo non sia ancora entrato nel giro degli artisti irrinunciabili della nostra generazione”
(Mario Mucedola, Shiver)

“L’amore per il gusto del racconto traspare in ogni nota e in ogni parola scritta da Orlando Manfredi”
(Stefano D’Elìa, Rumore)

Con Orlando sul palchetto dell’Isola:
Sergio Caputo (violino, percussioni, voce)
Stefano Micari (contrabbasso, voce)

Viene ricordato per i motivi più disparati, come aver dato alle stampe un disco dal titolo “ Intimo rock”con una linea di intimo uomo-donna (griffata dall’atelier borninberlin), aver diretto il primo “Coro delle Lamentele di Torino” (Torino Spiritualità 2012), aver ideato lo Sharing Tour interamente basato sulla sharing economy (utilizzando Blablacar per la logistica e Couchsurfing come booking panel), ma ciò che caratterizza davvero Orlando Manfredi è un lungo ed esigente percorso artistico tra canzone d’autore, teatro, musica per il cinema (con Gatto Ciliegia contro il Grande Freddo) e innovazione.�Esordisce a nome Duemanosinistra con Intimo rock (2010), che lo porta ad esibirsi in apertura o al fianco di artisti come Afterhours, Paolo Benvegnù, Perturbazione, Marco Parente, Woodpigeon (CA). Partecipa insieme con Subsonica e Gatto Ciliegia contro il Grande Freddo (con le melodie e i testi delle canzoni “Ho chiuso i miei occhi” e “L’imbrunire”) alla realizzazione della colonna sonora originale del film “La scoperta dell’alba” di Susanna Nicchiarelli (Fandango film) con Margherita Buy e Sergio Rubini. Scrive il recital “Un posto per volare. Opera lieve per Tenco e Pavese” (Santibriganti Teatro), invitato al Pavese Festival e nella stagione del la fondazione TPE – Teatro Piemonte Europa – Teatro Astra. �Nel 2012 idea From Orlando to Santiago, progetto artistico “on the road” che lo spinge a piedi lungo il Cammino di Compostela in Spagna accompagnato da una mini chitarra da viaggio con cui scrive canzoni originali, figlie della strada, degli incontri e delle storie incontrate per via. Dal progetto “From Orlando to Santiago”– pioniere del crowdfunding in Italia -nascono un disco e uno spettacolo teatrale omonimi il libro Il cantautore va a Santiago (2017, Fusta editore) e una serie di articoli di viaggio lento – le “divagazioni cantautori a piedi “, pubblicati sulla testata web “Greenews”. L’ultimo album uscito in Maggio intitolato Storifilìa rimette al centro dell’attenzione la proprietà narrativa della canzone.

IL CONCEPT� DI STORIFILIA
Può ancora la canzone raccontare storie? Può raccontare il nostro tempo? “Storifilìa” risponde alla sfida presentandosi come un canzoniere di brani originali intorno al Presente e ai suoi temi: web e condizionamento, nuovi proletariati digitali, fine del Lavoro, surriscaldamento globale, flussi migratori, senza perdere la leggerezza ma assumendo a punto di partenza la deformazione narrativa del contemporaneo, il suo eterno storytelling, in cui tutti raccontano e si raccontano. C’è dunque l’amore per le piccole storie che illuminano qualcosa di noi tutti ma anche la visione disincantata del narcisismo imperante e delle sue narrazioni più o meno tossiche. �ll progetto “Storifilìa” ha avuto luce grazie al sostegno diretto del FolkClub di Torino e a quello di centinaia di sostenitori che hanno partecipato ad uno straordinaria campagna di crowdfunding sulla piattaforma Musicraiser. ��
L’ALBUM�Esito della contaminazione tra canzone d’autore, pop, soul ed elettronica, “Storifilìa” vanta in cabina di regia un binomio artistico composto da Federico Puttilli alla produzione artistica (già con Nadar Solo e le produzioni internazionali di Galapaghost) e Igor Sciavolino agli arrangiamenti dei fiati (già con Roy Paci, Marlene Kuntz, Banda Jonica, Fabio Barovero, ChantSong Orchestra), con il contributo d’autore di Matteo De Simone (Nadàr Solo) che si sintonizza perfettamente sul metro narrativo generale e firma insieme con Orlando uno dei pezzi più pop dell’album.��

Concerto venerdì 13 dicembre, alle 21, all’Isola Ritrovata, in via santa Maria di Castello 8, ad Alessandria.