PD Casale Monferrato

PD Casale: Aderiamo al presidio sui trasporti e pronta un’interrogazione sul tema

Luca Gioanola, Maria Fiore, Giuseppe Iurato, Fabio Lavagno,

Casale Monferrato: Accogliamo con una certa apprensione le dichiarazioni giornalistiche dell’Assessore re- gionale ai trasporti Gabusi relativamente all’incertezza sulle date di avvio del servizio sulla tratta ferroviaria Casale-Mortara e sulla totale chiusura all’ipotesi che anche la Casale- Vercelli possa essere ripristinata.

Da anni ormai Casale ed il suo territorio hanno visto impoverire la propria offerta di tra- sporti indebolendo il tessuto economico e la capacità attrattiva soprattutto modo per quanto riguarda le potenzialità turistiche. Da tempo il tema dell’isolamento dei trasporti è all’attenzione grazie all’impegno di svariate realtà sociali e politiche, delle istituzioni locali, in modo particolare quelle scolastiche. La riapertura della linea per Mortara sembrava es- sere un primo spiraglio positivo, ma ora tutto sembra ripiombato nell’incertezza. Il Partito Democratico di Casale pertanto aderirà e sarà presente al presidio, organizzato tra gli atri da Legambiente e Casale Bene Comune, ce sabato prossimo si svolgerà nei pressi della stazione.

Il gruppo consigliare del PD ha presentato un’interrogazione, sul tema delle linee ferrovia- rie per Mortara e Vercelli, senza alcun intento polemico, ma mossi dalla convinzione che uscire dall’isolamento sia una battaglia prioritaria comune e che un tema di così grande rilevanza non possa essere lasciato alle, seppur legittime, sole dichiarazioni di carattere giornalistico.

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA IN AULA

oggetto: ripristino delle linee ferroviarie Casale-Mortara e Casale-Vercelli

Premesso che:

nell’anno 2012 la Regione Piemonte ha chiuso dodici linee ferroviarie, pari a circa il 25% dell’intera rete RFI piemontese;

che tra le linee soppresse rientrano la Asti-Casale-Mortara e la Casale-Vercelli e che per quest’ultima nel 2010 era stato addirittura individuato un finanziamento da parte della Regione Piemonte per la sua elettrificazione successivamente stralciato;

la chiusura delle linee ferroviarie sopracitate hanno acuito l’isolamento di Casale e del Monferrato, indebolendone il tessuto economico e la capacità attrattiva in particolar modo per quanto riguarda le potenzialità turistiche;

negli scorsi anni l’attività di realtà sociali, le richieste delle istituzioni scolastiche per non indebolire l’offerta e la fruibilità e l’impegno delle amministrazioni locali, con la costante richiesta di ripristino delle linee ferroviarie hanno tenuto alta l’attenzione sul tema della mobilità ferroviaria;

la deliberazione della Giunta Regionale n. 2-6324 del 10 gennaio 2018, prevedeva l’ap- provazione dello schema di Protocollo di intesa tra Regione Piemonte, Regione Lom- bardia e Agenzia della Mobilita’ Piemontese per la riapertura e la gestione coordinata del servizio ferroviario regionale sulle linee Mortara -Casale Monferrato e Casale Mon- ferrato – Vercelli;

il sopracitato protocollo d’intesa per la realizzazione e la gestione coordinata del servi- zio ferroviario regionale sulle linee Mortara-Casale Monferrato e Casale Monferrato – Vercelli, prevedeva, per la riattivazione del servizio, modalità e tempistiche, ormai disat- tese, quadro economico e schema di orario;

Considerato che:

l’Assessore ai Trasporti e alle Infrastrutture della Regione Piemonte, attraverso dichiara- zioni giornalistiche nel mese di agosto e dicembre 2019, ipotizza la riapertura del servi- zio solo nell’estate del 2020, per la mancanza di disponibilità di materiale rotabile ed escludendo totalmente la riapertura della tratta Casale-Vercelli, il cui ripristino ammon- terebbe ad una spesa di 100 milioni di Euro, cifra ben lontana dai circa 6 milioni stimata dal rapporto sugli interventi infrastrutturali necessari per il ripristino delle linee ferrovia- rie sospese del 23 gennaio 2019 e che comunque nella parte eccedente relativa a lavori nel comune di Vercelli sarebbe dovuta essere inserita in un Piano Nazionale.Sottolineato che:

con deliberazione del Consiglio Comunale di Casale n. 25 del 18 luglio 2019 sono stati approvati gli indirizzi generali di governo proposti dall’Amministrazione era riportata la necessità dell’uscita dall’isolamento della città per quanto riguarda i trasporti anche fer- roviari anche attraverso un lavoro coordinato con gli Enti sovraordinati.

Interroga

Il Sindaco e la Giunta se ritenga ancora prioritario attivarsi per il ripristino della linea ferro- viaria Casale-Vercelli, quali azioni intenda intraprendere per avere data certa rispetto al- l’avvio del servizio della tratta Casale-Mortara.

Luca Gioanola Maria Fiore Giuseppe Iurato Fabio Lavagno