Burning_Lee Chang-dong_10_r

“Burning” di Lee Chang-dong, Circolo del cinema al cinema Kristalli

[Film] Proiezione di “Burning” di Lee Chang-dong — martedì 17 dicembre 2019 — Invito alla Festa del Circolo del Cinema Adelio Ferrero

Circolo del Cinema Adelio Ferrero – Alessandria

STAGIONE 2019-2020 UN FILM DI RARA INTENSITA’, ISPIRATO ALLE OPERE DI MURAKAMI E FAULKNER MARTEDI’ 17 dicembre 2019, ore 21,15 proiezione del film:

“BURNING – L’AMORE BRUCIA” di Lee Chang-dong

con introduzione e commento al film di Alex Reale

Possono assistere alla proiezione anche i non iscritti La proiezione unica avverrà come di consueto presso la MULTISALA KRISTALLI

Nel corso della serata sarà possibile iscriversi al Circolo del Cinema
La tessera per la nuova stagione del Circolo del Cinema costa euro 12,00
Per gli studenti fino a 25 anni la tessera costa euro 6,00

Il costo del biglietto d’ingresso per i tesserati è di euro 5,00. La tessera della nuova stagione dà anche diritto alla riduzione (euro 6,00) per tutti i film della programmazione normale del Cinema Multisala Kristalli (sale Kubrick e Kurosawa). I non tesserati possono accedere alla visione del film acquistando il biglietto normale (euro 7,50).

In allegato, tutti i dettagli e la scheda del film.

Sito del Circolo del Cinema Ferrero:  http://circoloferrero.blogspot.it/

Circolo del Cinema Adelio Ferrero – Alessandria in collaborazione con: Museo Etnografico “C’era una volta” Galleria Antichità Cairo

Festa di Natale-Pinocchio_Roberto Lasagna_10_r.jpg 

INVITO FESTA DI NATALE DEL CIRCOLO DEL CINEMA ADELIO FERRERO

“DA WALT DISNEY A MATTEO GARRONE. IL MONDO DI PINOCCHIO E IL CINEMA”

Presentazione e commento di Roberto Lasagna

NEL CORSO DELLA SERATA, IL TRADIZIONALE BRINDISI DI NATALE E LE ANTICIPAZIONI SULLA PROSSIMA PROGRAMMAZIONE VENERDI’  20 dicembre 2019, ore 21,00  Presso il Museo Enografico “C’era una volta” Piazza della Gambarina n.1, Alessandria INGRESSO LIBERO

Il rapporto tra il burattino di Collodi e i cineasti che ne hanno vissuto il fascino, da Walt Disney a Enzo d’Alò, da Luigi Comencini a Roberto Benigni, in un viaggio tra le immagini cinematografiche commentate dal critico Roberto Lasagna. Le trasposizioni più celebri e quelle misconosciute, i significati, i volti e gli aneddoti che costellano le trasposizioni per lo schermo di una favola che rinnova nel tempo la sua funzione di metafora, chiara e precisa, in grado di fornire una spiegazione accurata di chi siamo e del perché siamo qui. Pinocchio simboleggia perfettamente la nostra duplice natura ovvero il nostro sé materiale e il nostro vero sé. In fondo per molti Pinocchio rappresenta il racconto di formazione classico di un giovane che diventa adulto attraverso le esperienze più diverse. Ma come i grandi capolavori della letteratura, la fiaba di Collodi si offre a diverse letture, basti pensare che fu una delle fonti di ispirazione per il film A. I. (Artificial Intelligence) pensato da Stanley Kubrick e poi diretto nel 2001 da Steven Spielberg.