senza

Momenti di poesia. SENZA PELLE.. Rita Frasca Odorizzi

SENZA PELLE..

Come scopo,
piacere, voluttà,
troncamento..
Senza pelle,
io mi lascio,..
Ed io ti lascio..
Nella memoria,
condivisa nel dolore ,
io mi avvolgo in te,
anima errante
Fenice senza fuoco..
come in ali delicate,
con le piume accasciate,
nell’ultima volta
che mi lasci
in un lago di malinconia..
E poi mi schianto,
in uno spazio senza tempo,
in una casa senza le pareti,
dove la sofferenza,
si racchiude,
in un cammeo estinto,
per troncare l’apice
e l’acme
di un addolorato senso
di perdita e abbandono..
Ti ho amato
mio cuore di pietra,
e ti lascio,
E corro a cuore nudo,
in un luogo smarrito,
senza confini .
Senza che tu possa
ritrovarmi, arsa ,
Arsa come questo deserto
dove la tua anima
mi ha confinato
nel silenzio,
di una vita non vita..
Un silenzio
che mi ha accompagnato
come un compagno
di viaggio solitario,
in un tormento
senza luce né sangue.
né speranza..
È da allora che volo
senza ali…
….. né melanconia..
in un immenso sacrario
dove è racchiusa la mia anima..

Ritafrascaodorizzi.it.

foto tumbir