Dovrebbe esistere un deus ex machina
a chi non farebbe comodo un lieto fine?
Ma non c’è e così, volenti e dolenti, orfani
della divinità che ci libera dai mali amen,
saremmo anche tenuti a capire cos’è la vita.


Dovrebbero darci almeno le istruzioni per l’uso
sapremmo come organizzarci minimamente.
Ma non ci sono e così, imbranati e convinti,
ci sforziamo di muoverci come autodidatti,
riuscendo a fare la cosa giusta quasi per caso,
sbagliando da professionisti senza mai capirlo.

Forse, il mitico deus ex machina, sapeva già di noi.
Magari, non volendo essere anche lui così irrisolto,
così dolente, così tanto perdente, ci ha evitati a priori,
per non confondersi affatto, perché questa umanità,
un lieto fine, lo potrebbe contaminare solamente.
E, intanto, ci sentiamo risucchiare dal nulla cosmico.

72b4ab68c965a2b2552d09b09afd55b5

@lementelettriche Paola Cingolani