Natale ancora.

Dolce fiaba antica ritorna

e sfarina nostalgica magia

di un tempo leggero

tra il bue, l’asinello

il presepe d’una volta.

Natale ora di frastuoni

e luci arabescate sulla via,

di code ai grandi magazzini

di pacchetti infiocchettati,

di bagliori cristallini

dalle vetrine luccicanti.

Il grande abete addobato

sulla piazza

il frastuono sulla via.

Abbagliante tempo di vanità,

vuoto s’aggira

e svia l’umanità tutta

dalla pura luce della rinascita.

Ma sarà Natale vero, se vorrai.

Tu Piccolo che rinasci

ancora nella stalla.

Tu che sai,

torna a vivere in noi

ad alleviare dolore e miseria

su questa terra

provata dalla sofferenza,

guidaci sulle vie

della semplicità e dello stupore.

Stefania Pellegrini © 

I miei auguri a tutti voi di pace, amore e serenità. Che queste feste possano regalarvi speranze e nuovi sogni da realizzare. Stefania