almerighi

Io vado destinata a un sentimento
che ha la forma del parco che ora vedo,
e ciò che vedo è il viale in cui l’inverno
è rami, pietra, acque, tramontana,
e passi di una donna che cammina.
Ma per come procede e come leva
lo sguardo secolare sulle foglie,
lei è la specie, a lei torna la rima
nella quale riposa il mondo intero –
così la qualità del giorno vaga
continuamente tra le parole e il cielo.

di Silvia Bre, qui:
http://www.neldeliriononeromaisola.it/2016/04/197285/

*

Quasi Natale

Quasi Natale,
scade la rata del mutuo, la cartella
per il ritardo dell’IRPEF, l’IVA
e l’assicurazione sulla vita
il bollo e l’RC auto

Sento parole d’augurio,
canzoni ricche di dolcezza,
serenità e amore, mentre sto
come un Babbo Natale ubriaco:
non sono stato buono quest’anno
ho solo preoccupazioni e carbone

Qualcuno fuori balla la samba
e io bevo gli ultimi sorsi dell’anno
tra ricchi…

View original post 455 altre parole