renzo-penna-1

Firmato ieri a Piacenza il patto per la logistica del Nord-Ovest

Liguria, Lombardia, Piemonte, Comune e Provincia di Piacenza hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per lo sviluppo delle relazioni logistiche

LOGISTICA: LA GIUNTA REGIONALE DEL PIEMONTE SI DIMENTICA DI ALESSANDRIA.
Dopo le promesse di questi mesi e le dichiarazioni dell’Amministratore Delegato di Rfi, ancora una volta nessuna considerazione per lo scalo e il nodo ferroviario di Alessandria sempre più isolato ed emarginato dalle linee direttrici dello sviluppo.

L’Assessore ai trasporti della Regione Piemonte Marco Gabusi ha espresso, infatti, soddisfazione per l’intesa fra le tre regioni (Lombardia Liguria e Piemonte) che riguarda, per l’area del Nord-Ovest, lo sviluppo logistico della zona di Piacenza: “Lo sviluppo condiviso dell’area logistica piacentina potrà essere un elemento di grande importanza per l’implementazione del traffico merci generato dal porto di Genova, che già coinvolge le Regioni Liguria, Piemonte e Lombardia».

Ricordando che l’Associazione ‘Città Futura’ e la Camera del Lavoro di Alessandria avevano nel marzo dello scorso anno riproposto in un Convegno il recupero e il rilancio dello Scalo Merci come una delle possibili opzioni per arrestare il declino economico e occupazionale dell’alessandrino, ci domandiamo: ma Il Sindaco di Alessandria e il Presidente della Provincia erano al corrente delle trattative in corso e della firma del patto?
E i due milioni stanziati dal precedente Governo per sviluppare lo scalo merci di Alessandria come retro porto di Genova che fine fanno e a cosa servivano?”

Renzo Penna

Associazione “Città Futura”