Vocaboli stranieri,
frasi incompiute,
brividi di parole,
attimi sconosciuti,
sei tu silenzio
questo rumore immane,
sei tu quello che mi rimane
e innalzi il mio tormento,
sei tu che ora e sempre sento.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web