RECENSIONE “Scritto nelle cicatrici” di Adriana Locke

Posted: 31 Jan 2020 03:56 AM PST https://thereadingslove.blogspot.com/

Buon pomeriggio lettori, Raffaella ci parla di Scritto nelle cicatrici, il romanzo rosa di Adriana Locke uscito oggi con Hope Edizioni. Innamorarsi è facile, ma rimanere è difficile. Cosa succede quando tutto diventa troppo da accettare? Rimani, combatti o ti arrendi? L’amore è sufficiente a riannodare qualcosa che si è spezzato?

TITOLO: Scritto nelle cicatrici

TITOLO ORIGINALE: Written in the Scars
SERIE: autoconclusivo
AUTORE: Adriana Locke
DATA D’USCITA: 31 Gennaio 2020
EDITORE: Hope Edizioni
GENERE: rosa contemporaneo
AMBIENTAZIONE: America
FINALE: no cliffhanger
PROTAGONISTI: Elin, moglie di Tyler; Tyler, marito di Elin.

TRAMA
Innamorarsi è facile.
Smettere di amarsi è invece la cosa più difficile del mondo.
E per Elin e Ty Whitt è semplicemente impossibile.
La prima volta che la star locale del basket le aveva sorriso, Elin si era sentita perduta. Era stato così facile innamorarsi dell’eroe della città, il ragazzo dai capelli neri, dal sorriso affascinante, e dal fisico forte e atletico.
Dopo migliaia di sorrisi assonnati, di vagabondaggi senza meta lungo le strade di campagna e di cigolii della porta sul retro di casa, Elin e Ty si scontrano con la dura realtà. Innamorarsi era stata decisamente la parte più facile, vedere quell’amore andare a pezzi, però, era inaccettabile.
Tra lacrime, ripensamenti, ricordi di una vita costruita insieme, e consigli da parte di un amico saggio, il mondo va avanti.
Quando Ty torna a casa, determinato a rimettere di nuovo insieme la sua famiglia, Elin è combattuta tra il timore dei litigi del passato e la possibilità di un nuovo inizio. Quello è l’uomo che possiede il suo cuore, l’uomo che ama più di ogni altra cosa, ma è anche l’unica persona al mondo che può causarle il dolore più grande.
La vita non è sempre facile e l’amore richiede molto coraggio. Solo imparando dagli errori del passato, scritti sulle cicatrici di entrambi, Ty ed Elin potranno decidere se dare o no un’altra possibilità al loro amore.
RECENSIONE

Spesso le relazioni vengono distrutte dal peso del momento più negativo della nostra vita e quando pensi che tutto sembra così bello, di avere pianificato ogni cosa, i problemi arrivano in modo inaspettato.

Sono proprio questi momenti negativi a determinare quanto forte può essere l’amore che provi per l’altra persona e se sarai in grado di lottare per il tuo matrimonio. Alla vita non interessano i sentimenti, ma cerca sempre di spezzarti fino a che hai costruito diventa polvere. Elin e Tyler sono una coppia apparentemente perfetta: hanno tutto, sono innamorati da sempre, sono cresciuti insieme e si sono sposati. Il loro legame sembra indistruttibile, fino a quando la vita non indebolisce le sue fondamenta e tutto ciò che ruota attorno a loro va fuori controllo. Innamorarsi è facile, ma rimanere è difficile. Cosa succede quando tutto diventa troppo da accettare? Rimani, combatti o ti arrendi? L’amore è sufficiente a riannodare qualcosa che si è spezzato? Pagina dopo pagina avvertiamo l’angoscia emotiva e mentale dei protagonisti che, anche se sono gravemente spezzati, il loro amore incrollabile è ancora lì, sotto strati di frustrazione, sensi di colpa e cicatrici. Elin e Tyler rappresentano un po’ tutte le coppie che lottano ogni giorno per mantenere saldo il loro legame e il loro matrimonio. Vederlo dall’esterno il matrimonio appare semplice, ma in realtà è complicato perché nel corso degli anni i sentimenti di entrambe le persone cambiano, loro maturano, imparano con le esperienze, vivono tutto insieme alla persona che hanno accanto e tutto ciò che uno compie ha effetto sull’altra persona. Nessuno è perfetto ma siamo tutti perfetti nelle nostre imperfezioni perché sono le imperfezioni a renderci unici. Scritto nelle cicatrici non è solo una storia d’amore ma è un romanzo che si concentra sull’importanza delle persone che fanno parte della nostra vita che se ci amano sono sempre lì per noi, nonostante il positivo e il negativo della vita.

L’autrice ha reso realistici i due personaggi che sono perfetti nelle loro imperfezioni, ci ha regalato dei personaggi secondari che sono un supporto emotivo per entrambi e che ci regalano momenti divertenti che stemperano il dolore e l’inquietudine dei protagonisti. Può sembrare una storia semplice ma in realtà è molto di più: è ciò che tutte le coppie affrontano, l’amore che pian piano si affievolisce, un legame solido che pian piano comincia a sgretolarsi, la mancanza di comunicazione, la frustrazione, la delusione, l’accettazione, il non volersi mai arrendere e il ritrovarsi. Questa è storia che evidenzia l’importanza della famiglia, della vita e dell’amore che non sono mai facili da affrontare, ma valgono sempre la pena di essere vissuti. Una storia realistica ed emotiva di amore, scoperta di sé e di redenzione che ci fa riflettere e imparare una lezione che diamo per scontato ma che in realtà rappresenta una delle più importanti della vita. Consiglio questa storia a chi crede nell’amore, nelle difficoltà che durante il corso della vita dobbiamo affrontare e nella speranza che non dobbiamo mai abbandonare, perché la vita può sempre stupirci e regalarci più di quanto ci aspettiamo.

Raffaella