SempreAdelantando

Stranisce l’agitarsi di querce, del giallo

sfogliate dagli scrosci a diluvio: secche

ch’è pure il vento a spezzarne i rami

stecchi

… ripreso stizzoso a lanciarli con sprezzo

sberciando pozzanghere ai piedi

come scodelle ricolme malriposte: forti

le folate a briglia sciolta, scalciando furie

squassano mosaici di piante

intrigando con ciance d’infusa tempesta.

View original post