Un passo avanti importante verso la Convenzione per la gestione associata del servizio di Polizia locale tra Alessandria e Alluvioni-Piovera

Ieri la Giunta Comunale di Alessandria ha approvato lo schema di una Convenzione relativa ad un tema molto significativo e importante per quanto riguarda il presidio del territorio da parte della Polizia Locale.
La parola-chiave, da questo punto di vista, è “presidio integrato” e lo strumento operativo per conseguire tale obiettivo è quello delle Convenzioni tra Enti locali per la gestione associata di funzioni e servizi, così come normato dall’art. 30 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000 n. 267 e dalla Legge n. 65/1986 (Legge-quadro sull’ordinamento della Polizia Municipale).
Due sono gli Enti Locali “protagonisti” di questa volontà pattizia: da un lato Alessandria e dall’altro Alluvioni Piovera, ossia due Comuni territorialmente contermini e confinanti.

«L’esercizio in forma associata di funzioni amministrative e operative inerenti la Polizia Locale – dichiara Monica Formaiano, Assessore Comunale allo sviluppo del personale della Polizia Locale di Alessandria che, insieme al Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco e a tutta la Giunta Comunale, ha sostenuto l’opportunità di avviare l’iter di formalizzazione della Convenzione su questi ambiti con Alluvioni Piovera – rappresenta una valida soluzione per il presidio integrato e sulla base di criteri e principi condivisi, senza soluzione di continuità, nei confronti di territori contigui.
Questa scelta che intendiamo compiere, d’intesa con l’Amministrazione Comunale di Alluvioni Piovera e dopo un’interlocuzione e un raffinamento del testo della Convenzione che ci ha coinvolti per alcuni mesi, ha tutte le caratteristiche per assicurare una migliore qualità del servizio, una gestione uniforme sull’intero territorio interessato nonché un contenimento dei costi relativi al personale, all’acquisto di mezzi e strumentazioni.
La Convenzione prevede inoltre, per un verso, che la dotazione organica del Servizio associato sia la risultante della sommatoria delle dotazioni dei Servizi di Polizia Locale dei due Comuni e, per altro verso, che il Personale dei due Comuni convenzionati opererà presso il “Servizio di Polizia Locale del Comune di Alessandria” e sarà legittimato ad intervenire su tutto il territorio dei due Comuni stessi».

La Convenzione, una volta definitivamente approvata in sede di Consiglio Comunale dopo il preliminare passaggio in Commissione, avrà durata quinquennale e prevede, quale Comune Capo-Convenzione, quello di Alessandria.
Il trattamento giuridico ed economico fondamentale e accessorio dei singoli Operatori che saranno addetti al Servizio convenzionato di Polizia Locale, secondo quanto previsto dallo schema di Convenzione, sarà disciplinato ed erogato dalle rispettive Amministrazioni di appartenenza e, ai fini organizzativi e di coordinamento su tutto il territorio interessato, il Servizio associato dipenderà funzionalmente dalla “Conferenza dei Sindaci”, composta dai “Primi Cittadini” dei due Comuni di Alessandria e Alluvioni Piovera.

«L’approvazione di ieri in Giunta – ha concluso l’Assessore Monica Formaiano – rappresenta un passaggio fondamentale per procedere con celerità alla piena attuazione degli obiettivi previsti dalla Convenzione.
Si tratta di obiettivi che, senza costi per il nostro Ente, vedranno, in tempi che presumiamo molto brevi, il nostro territorio comunale beneficiare di una presenza complessivamente maggiore di Agenti della Polizia Municipale, per offrire alla comunità un presidio ancora più qualificato grazie alla migliore sinergia di competenze, di risorse umane, strumentali ed economiche.
Nella consapevolezza che anche questo obiettivo concorra ad elevare ulteriormente gli standard qualitativi dei servizi di Polizia Locale già attualmente erogati e realizzi con efficacia una gestione coordinata del servizi stessi, attraverso l’impiego ottimale del Personale e delle risorse strumentali assegnate ai singoli Enti, desidero ringraziare quanti, per la nostra Amministrazione Comunale, si sono prodigati per giungere a questo primo traguardo i cui contenuti, nella propria specificazione, hanno beneficiato del coinvolgimento e della competenza anche del nostro Comando di Polizia Municipale nella persona del suo Comandante vicario Alberto Bassani».