Silenzio d'estate

Silenzio d’estate, Dario Menicucci “Le mie poesie”

Silenzio d’estate
Attraversa i cortili
il silenzio
radente ai palazzi
ai giardini
immobili.
Lambisce
i chiaroscuri del giorno
alla fine
entra nelle stanze
e si posa
denso
sui cuori.
L’estate
si muove
lentamente
con le sue scie
roventi
con le sue
appiccicose
malinconie.
Rumori lontani
di navi e gabbiani
mi portano
soltanto un attimo
il mare
Dario Menicucci