Bagliore in lontananza
Pallido disco
l’oscuro manto
schiarisce un poco
Scuro come
la tua veste.
Disco tondo e pallido
come il tuo viso
che sbuca dal cappuccio.

Vengo dall’ennesima
distruzione.
L’ennesimo
umano sbaglio.
Stesse erbacce
da vecchi semi.
Lungo cammino fra le ere.

Persa era la memoria
del vero volto tuo
come del mio.
Il volto dell’amore.

Francesca (PF JoyLotus)