Compagnia Carabinieri di Alessandria:

Esibisce documenti falsi. Arrestato.
I Carabinieri della Stazione di Solero hanno arrestato per possesso di documenti di identificazione falsi e furto di cose esposte alla pubblica fede un cittadino moldavo di 52 anni.
L’uomo, fermato dai Carabinieri in servizio perlustrativo, ha esibito un documento di identità valido per l’espatrio che anche se di buona fattura, non è stato sufficiente ad ingannare i militari. Effettuati i necessari controlli tramite i canali della cooperazione internazionale di polizia, la carta di identità è risultata essere stata emessa a favore di una donna di origine rumena. Il 51 è stato così arrestato e denunciato in stato di libertà anche per il possesso di una tessera sanitaria oggetto di smarrimento da parte di una minorenne del Bangladesh.

Rapina in strada. Arrestato da Carabinieri e Polizia Stradale.
I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Alessandria, in collaborazione con personale della Polizia Stradale di Valenza, hanno arrestato un cittadino della Repubblica dominicana di 23 anni. Il giovane poco prima in Alessandria aveva incrociato lungo via Vochieri una coppia che stava rincasando quando, minacciandoli con un coltello da cucina, gli intimava di consegnare l’orologio e i contanti. Ottenuto il bottino il 23enne si allontanava in fretta venendo però rintracciato nell’atrio di un condominio li vicino, dalle pattuglie dei Carabinieri e della Polizia Stradale che erano nel frattempo tempestivamente giunte sul posto allertate dalle vittime stesse. Bloccato e portato in caserma per gli accertamenti del caso è stato arrestato per rapina.

Ruba al Galassia. Arrestato.
I Carabinieri della Stazione di Alessandria-Cristo hanno arrestato ieri sera un 43enne marocchino senza fissa dimora, per furto. Entrato intorno alle 19.00 nel supermercato Galassia, dopo aver staccato i sistemi antitaccheggio da alcuni capi di vestiario cercava di guadagnare l’uscita senza pagare venendo però subito bloccato dai carabinieri della Stazione e dal personale di vigilanza. La refurtiva è stata riconsegnata al legittimo proprietario mentre il ladro, tratto in arresto, è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.