Schermata 2020-03-05 alle 12.28.35

Cantieri di lavoro per disoccupati over 58

Il Comune di Alessandria ricerca  9 lavoratori/trici disoccupati, over 58, da inserire in attività di cantiere di lavoro per la durata di  260 giornate lavorative (25 ore settimanali distribuite su 5 giornate).

I lavoratori saranno distribuiti su due progetti:

  1. MI CURO DI TE: IN SIMBIOSI CON L’AMBIENTE

I lavoratori selezionati si occuperanno delle cura e della manutenzione delle aree verdi con le seguenti mansioni:

  • Manutenzione e cura delle aree verdi cittadine mediante interventi programmati;
  • Azioni volte al mantenimento del decoro e dell’ordine delle aree verdi pubbliche;
  • Esecuzione di operazioni tecnico manuali non complesse con il coordinamento operativo del personale in servizio.
  1. I DEPOSITI LIBRARI DELLA BIBLIOTECA CIVICA ‘FRANCESCA CALVO’. INTERVENTI DI CONSERVAZIONE PREVENTIVA

I lavoratori selezionati si occuperanno dei depositi librari della Biblioteca civica con le seguenti mansioni:

  • prelevamento dagli scaffali di materiale librario;
  • riordino del materiale librario secondo le indicazioni dei bibliotecari;
  • spolveratura del materiale librario e degli scaffali;
  • inserimento del materiale librario nei contenitori secondo le indicazioni dei bibliotecari;
  • applicazione di copertine ed etichette al materiale librario;
  • ricollocazione del materiale librario sugli scaffali secondo le indicazioni dei bibliotecari.

I cantieri sono realizzati con il sostegno della Regione Piemonte; il Comune di Alessandria si è candidato, infatti, per l’attivazione di queste opportunità lavorative presentando alla Regione  Piemonte una domanda di ammissione al finanziamento che, una volta accolta, ha consentito la attivazione delle procedure.  Al lavoratore/trice competerà un’indennità lorda giornaliera di
€ 24,74 (per 5 ore giornaliere) per i giorni effettivamente lavorati. 

Le attività dei cantieri di lavoro inizieranno presumibilmente lunedì 20 aprile 2020 e avranno durata di 12 mesi.

REQUISITI PER PRESENTARE LA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

Possono presentare domanda i cittadini in possesso dei seguenti requisiti:

  • Aver compiuto i 58 anni di età alla data di presentazione della domanda di candidatura e non aver maturato i requisiti pensionistici;
  • Essere residenti in via continuativa sul territorio del Comune di Alessandria nei 12 mesi precedenti la data di presentazione della domanda di candidatura (i disoccupati/e non comunitari devono essere in possesso di regolare permesso di soggiorno in corso di validità);
  • Essere disoccupati ai sensi del D. Lgs. 150/2015 
  • Non essere percettori di ammortizzatori sociali;
  • Non essere inseriti in altre misure di politica attiva, compresi altri cantieri di lavoro.

Sono inclusi tra i destinatari dei cantieri:

  • i beneficiari di misure di sostegno al reddito come il Reddito di Inclusione (REI)  Reddito di Cittadinanza;
  • i soggetti che pur avendo partecipato, nei 12 mesi precedenti alla data di presentazione della domanda di candidatura, ad altri cantieri di lavoro siano in possesso dei requisiti che consentono l’eccezione come previsto dalla L.R. 34/08 (articolo 32 comma 5) coe modificato dalla L.R. 20/11.

Non è ammessa la partecipazione dei disoccupati che:

  • nell’ambito delle attività di precedenti cantieri di lavoro non si sono presentati a seguito di conferimento incarico e/o sono decaduti dallo stesso per inosservanza delle modalità organizzative dell’attività lavorativa;
  • non hanno idoneità fisica alla mansione lavorativa.

TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Tutti coloro che intendono presentare domanda dovranno far pervenire la propria candidatura compilando debitamente la domanda di partecipazione (reperibili anche sul sito internet del Comune di Alessandria) e consegnandola a mano presso l’ufficio protocollo dell’Ente oppure via pec all’indirizzo comunedialessandria@legalmail.it, entro il termine perentorio delle ore 12 del 20 marzo 2020. Ciascun candidato può presentare domanda per entrambi i progetti, se risultasse selezionato in entrambe le graduatorie, dovrà indicare all’Ufficio competente il progetto nel quale essere destinato.