Mappa 12 marzo

Coronavirus. Protezione Civile: Lieve miglioramento rispetto ai giorni precedenti, ma l’attenzione sopratutto nei comportamenti sociali deve rimanere alta!

di Pier Carlo Lava 

Analizzando i dati della Protezione Civile del 12 marzo 2020 in merito alla situazione del Coronavirus emerge quanto segue:

Dati Nazionali 12 marzo 2020

                                                                                           %      

Attualmente Positivi       12839     +     2249     +   21,30     

Guariti                                   1258      +      213     +   20,38

Decessi                                  1015      +      188     +   22,73     

Terapia intensiva              1153      +      150     +   18,08

Ricoverati                           6650

Quarantena a casa           5036

Comparando i dati del 12 marzo sul 11 marzo emerge, come da tabella sopra indicata, un trend in miglioramento per quanto riguarda le persone positive, quelle guarite e una lieve riduzione dei decessi.

Considerazioni generali e raccomandazioni

Forze in campo per la Protezione Civile: Sono oltre 4800, sono state montate 515 tende per il pre-triage.

Dispositivi di protezione: Oltre 4 milioni, oggi sono state distribuite 1,2 milioni di mascherine, nei prossimi giorni è previsto un programma di distribuzione giornaliero di 1-1,5 milioni. Sono stati consegnati 116 ventilatori polmonari (totale 441) nelle Regioni Lombardia, Marche e Veneto, sono in programma ulteriori forniture di materiale per la protezione degli operatori, guanti, camici, ecc.

Donazione del sangue: Si registra un calo nelle donazioni che sono di vitale importanza, si lancia quindi un appello a donarlo dato che viene fatto in assoluta sicurezza.

Senza tetto: La Protezione Civile ha lanciato un appello alle Regioni affinché trovino un adeguata sistemazione per queste persone.

Mortalità: ISS – Relativamente alla mortalità che presenta dei dati più alti rispetto ad altri paesi sono allo studio le cartelle cliniche per capire le motivazioni.

Sicurezza nelle fabbriche e nella filiera produttiva: E’ determinante mantenere la distanza di sicurezza fra i lavoratori in tal caso non servono le mascherine diversamente è altamente consigliato metterle.

Trasporto locale autobus e metro: La scelta in merito aspetta alle Regioni sui territori.

Farmaco Tocilizumad in uso a Napoli, l’Agenzia del farmaco sta approfondendo lo studio per verificarne l’efficacia.

Si consiglia la massima prudenza uscire solo in caso di comprovata necessità mantenendo la distanza di un metro da altre persone e con Autocertificazione appresso.

Si raccomanda alle persone anziane e sopratutto con patologie croniche che rappresentano il target con maggiore rischio di rimanere a casa o comunque di mantenere la distanze di almeno un metro da altre persone, evitando i luoghi affollati. 

L’invito rivolto ai più giovani è di applicare i comportamenti previsti dalle disposizioni del Governo anche per tutelare le persone più fragili di cui sopra, oltre a se stessi perché finire in terapia intensivi intubati per un periodo non breve non è certo piacevole.