A Roma, un’edicolante che ha scelto quest’attività cinque anni fa perché appassionata di letteratura, oltre che laureata in Lettere, è fiera di tenere aperta la sua attività, in quanto considerata “bene di primaria necessità “.

Nonostante la preoccupazione e la paura di questi giorni, si dice ottimista, perché le vendite sono aumentate, e spera che la gente torni a leggere, perché la lettura è un’ottima terapia.

In bocca al lupo e…per passare il tempo non dimenticatevi di leggere!

Dal web