I RESPIRI DELLA NOTTE

I RESPIRI DELLA NOTTE, di Mirella Ester Pennone Masi

I RESPIRI DELLA NOTTE

Sotto il pergolato attendo

per sentire i respiri solitari

con le sue strane ombre
e le sue ataviche paure,
in un notturno di fulgore.

Si odono fruscii accennati

provenire là dalle garzaie,

la Primavera danza lenta

con le sue malie d’amore;

il bosco ha il suo segreto.

Sono cresciuti con me

la magnolia grandiflora

e gli alti cipressi che vedo

davanti alla mia casa,

li piantarono a quel tempo…

quando, non ricordo più!

Quante illusioni svanite, 

al vento rincrescente

tornano sbiadite alla mente,

come un giallo seppia;

è il destino di un fiore 

che muore troppo in fretta.

Mirella Ester Pennone Masi – marzo 2019