vicini

VICINI, NOI!, di Anna De Filpo

VICINI, NOI!

Ero li, nel centro dell’ellisse, 

dlaniata, accerchiata

senza scampo
con mille voci intorno
ed un solo messaggio, la fine!
Una regione asfissiante
segnava il mio confine
e mi lasciavo andare,
contavo a terra i veli
delle movenze terrene.
Che cosa avrei trovato
oltre il confine
non mi faceva paura
era così indolore la fine!
Così indolore
e si adagiava come una piuma,
pian piano, sul canto della vita
che in leste immagini fioriva
e lestamente spariva!
E’ quello il momento
in cui arrivano i morti,
e stanchi, non stanchi,
han sempre un sorriso da offrire!
Una forza intensa, leggera,
mi fosti accanto, padre!
Troppi nemici efferati,
svelasti il gioco,
si apriva la scacchiera
e poi che fu finito,
mi trapassò il saluto
ed io a fermarti gridai!
Nella spirale d’ amore,
tu mi lasciavi, io ti salutai!
Mai tanto amore, padre,
come in quel giorno sentii!
Siamo così distanti, così vicini, noi!

DIRITTI RISERVATI, Anna DE FILPO @ Copyright. 28/03/2020. Photoweb.