Ho dimenticato se davvero sono vivo, perchè c’è un limite che mi porta a pensare sempre meno, a dilatare questi giorni vuoti, vuoti d’affetto e d’amore puro, ho tutto e non mi manca niente, potrei dipingere come ho sempre desiderato, ho lo spazio e l’orologio si è pure fermato, potrei leggere, libri accumulati nel tempo ne ho un numero imprecisato, …..

https://punteggiaturedelmondo.blogspot.com/2020/04/liberta-obbligatoria.html