Casale Monferrato Palazzo

CoronaVirus: «Fotografate Casale Monferrato dalla finestra di casa!»

Casale Monferrato: L’iniziativa lanciata dal vice sindaco Emanuele Capra, da condividere su Instagram, per una mostra finale al Castello

Conoscere Casale Monferrato è lo slogan con cui il vicesindaco, con delega a Manifestazioni e Turismo, Emanuele Capra ha lanciato per una serie di iniziative che vogliono far scoprire, e riscoprire, la città in questo periodo di chiusura forzata tra le mura domestiche.

Dopo il successo riscontrato dai brevi filmati pubblicati tutti i giorni alle ore 14,00 attraverso i canali social per far conoscere un monumento, un evento storico o un personaggio di Casale Monferrato, ora si dà al via a un’altra interessante e coinvolgente iniziativa.

Se nel primo caso a essere protagonisti sono state alcune personalità impegnate nel mondo della cultura cittadina, adesso lo potranno essere tutti i cittadini di Casale Monferrato: «In queste settimane in cui siamo chiamati a rimanere in casa – ha spiegato Emanuele Capra –, la nostra attenzione è richiamata, molte volte, da particolari che solitamente ci sfuggono, come ad esempio il panorama che si vede dalle finestre. Per questo motivo, anche sulla scorta di esperienze già lanciate in altre parti d’Italia, credo sia interessante scoprire e conoscere la nostra città dagli occhi di ognuno di noi: fate una fotografia di Casale Monferrato dalla vostra finestra e condividetela su Instagram».

Ognuno dovrà semplicemente fotografare cosa vede dalla propria finestra e condividerla su Instagram in un post e inserire il tag @città_casalemonferrato (Ai fini dell’iniziativa non saranno prese in considerazione le Instagram Stories).

«Una volta terminata l’emergenza – hanno sottolineato il sindaco Federico Riboldi e il vicesindaco Capra – ci piacerebbe allestire una mostra al Castello del Monferrato con le fotografie più belle e avere così una testimonianza concreta di un periodo che, comunque, segnerà profondamente questo momento storico della città e del mondo, oltre ad aver raccontato #CasaleAllaFinestra».