Mia dolce dea

Mia dolce Dea,  Savino Calabrese

Tu mi 

piaci 

perché 

sei 

ribelle,
testarda,
lunatica,
ma anche
sensibile,
atruista,
tu
profumi
di buono;
resta
così,
non
cambiare
mai
mia
dolce
Dea
dell’amore.

S.C.

Mia dolce Dea.