sogno in verde

Intravedo, oltre la tenda della mia stanza, una strana ombra….sembra fluttuare lentamente, quasi per farsi notare. I suoi contorni sono delineati, e se non credessi di sognare, mi avvicino alla sua sagoma, che mi attira a sé trascinandomi con lei in un’incredibile gravitazione. Il tutto ha un non so che di magico, soprattutto perché mi  lascia librare in un morbido vuoto, ma intriso di pennellate vivaci.

Sono sbalordita, quando dopo una temeraria discesa, approdo in un’oasi d’indefinita grandezza e la strana creatura che mi ha guidato in questo viaggio, mi fa capire di osservare attentamente l’orizzonte.

In un fascio di luce riesco a vedere tantissimi volti, tutti noti, sono coloro che hanno incrociato la mia vita, e che in qualche modo hanno aumentato la mia consapevolezza, permettendomi di proseguire il percorso con maggiore maturità e azioni mirate.

Due di queste persone rivelano una luce più intensa….sono i miei genitori, coloro che rappresentano le mie origini e a cui sono estremamente grata per tutto l’amore e la dolcezza di cui hanno circondato i miei giorni.  Mi sussurranno di fare in modo che la mia aura sia sempre luminosa e di vegliare sui miei giorni.

Effettivamente la loro presenza è frequentissima nei miei sogni, e con loro rivivo, al presente, situazioni care d’un passato indimenticabile, al quale faccio riferimento soprattutto nei ritagli di buio.

@Silvia De Angelis