Donna-di-spalle-e1422940931455

Chi è nato in Salento è abituato all’aridità.
L’ Idro trattiene il respiro:
ogni goccia di liquido si deve conservare.
Ogni goccia si deve guadagnare.
Nel terreno scarnificato di argilla rossa
l’acqua si conserva con la forza di volontà.
Le pozzelle, dentro la terra
sono i pinnacoli di templi arcaici.
Le chianche del pozzo nel tempo allungato della storia
si coprono di un mantello di licheni.
La donna dallo sguardo nero
consulta l’acqua, conosce la risposta.
A piedi nudi è arrivata al posto stabilito
seguendo la filigrana dei muretti a secco.
Cala dentro l’acqua fredda il secchio.
Non ha paura della morte, della vecchiaia
se la ride del tradimento.
Teme soltanto il vento.

Immagine by Jane Ray