Let’s Play English

L’assessorato ai Servizi educativi e Scolastici prosegue la sua attività con proposte sempre nuove e coinvolgenti rivolte alla fascia dei bambini da 0 a 6 anni. ‘Let’s Play English’ è il progetto per l’avvicinamento alla conoscenza della lingua inglese dedicato ai bambini dei Nidi e delle Scuole per l’Infanzia cittadine; il progetto avrebbe dovuto svolgersi nei nostri plessi scolastici in questa seconda metà dell’anno scolastico. A seguito della sospensione della attività didattica per l’emergenza in atto, il progetto è stato rimodulato per consentire alle famiglie di poter comunque beneficiare di questa interessante opportunità per i più piccoli, con una modalità virtuale.
Sul sito internet del nostro Ente, http://www.comune.alessandria.it, nella sezione appositamente creata per i servizi scolastici 0-6, saranno proposte, con video tutorial, tutte le attività che avrebbero dovuto svolgersi in aula, rimodulate in base al nuova modalità di veicolazione.
“Nonostante l’emergenza in atto, la nostra attività non si ferma – ha commentato l’assessore ai Servizi Educativi e Scolastici, Silvia Straneo-. Abbiamo cambiato l’approccio, ma vogliamo seguitare a garantire una qualificata continuità didattica, tanto più importante in questa fascia d’età così delicata. Con questa modalità on–line, le nostre educatrici continuano ad essere vicine ai bambini e alle loro famiglie, anche se a distanza, portando avanti la programmazione dell’anno in corso. Let’s Play English, infatti, è un progetto che avrebbe dovuto partire proprio in questo periodo:abbiamo rivisto il format del lavoro per adattarlo alle nuove modalità di trasmissione e restituzione da parte delle famiglie per portarlo, comunque, a compimento”.
Per favorire un primo contatto con la lingua straniera saranno disponibili on-line brevi video e tutorial che, con un metodo divertente e stimolante, permetteranno ai piccoli utenti di scoprire nuovi modi di comunicare i propri interessi, partendo dalla realtà della propria abitazione.
L’obiettivo è quello di creare nel bambino l’associazione suono, gesto e significato. Saranno impiegati giochi, canzoni, e disegni per accompagnare semplici espressioni in lingua inglese ed indurre i bambini a familiarizzare con il lessico, sollecitare l’ascolto e l’attenzione.
Temi del progetto saranno i giorni della settimana, le stagioni, la realtà che ci circonda.
“Credevamo molto, nel valore educativo di questa proposta e abbiamo lavorato per portarla avanti comunque – ha continuato l’assessore Straneo -. L’apprendimento della lingua inglese, infatti, è una risposta alla naturale curiosità del bambino e al suo interesse per nuovi linguaggi e modalità di espressione e comunicazione. Con questo progetto abbiamo voluto offrire occasioni stimolanti e significative per permettere ai bimbi di entrare in contatto con espressioni linguistiche e culturali diverse con un approccio ludico e ricreativo, partendo dalla scoperta della realtà quotidiana in cui viviamo e portando allegria e curiosità in queste giornate. Inoltre, cominciare ad interiorizzare la pronuncia e l’intonazione delle parole, rappresenterà un’ottima base per il futuro apprendimento della lingua inglese nella scuola primaria”.

.