Premi play qui

L’ambra del fieno sulla salsedine
e il riflesso di una lattina accartocciata,
adulare le scimitarre
dipinte dalle nuvole in cielo
su orizzonti coagulati
in tramonti sovrapposti
nel rito bioritmico
d’essere indifferenti
ad ogni sorta di “ieri”.
La flemma del trascorrere
attimi di trepidante attesa
tra un decaffeinato
ed una rivoluzione silente:
corpi occupano gli stessi spazi
con differenti stati d’attimo.
Pensare a quante parole
sto dilapidando
per dirti solo
che sono immerso in te.

© 2 + 0 = 2 – 0 / lemiecosepuntonet, fotografia scaricata da congerdesign da Pixabay.

Dilapidatevi su lemiecosepuntonet