pexels-photo-3748399

Racconti: LE INTUIZIONI, di Gregorio Asero

LE INTUIZIONI

Quando riesco a entrare in contatto con la mia più intima identità, i miei pensieri riescono a raggiungere livelli ,oserei dire, afrodisiaci. Riesco addirittura a uscire dal mio corpo e osservarmi con un certo distacco. Le parole, i pensieri, le cose che normalmente mi passano per la testa, se cerco di controllarli logicamente, cessano di essere reali e si liberano dal “dramma” del controllo emozionale.

Allora succede che faccio il “pieno “ di emozioni e la mia mente entra in contatto con pensieri completamente diversi, quasi che provengano da dimensioni a noi umani sconosciute. Da mondi o sistemi a noi ignoti.

Ecco a queste nuove forme di pensiero, noi umani, diamo un nome specifico: intuizione. Esse nascono in fondo alla nostra mente, presentandosi come avvolte da un alone di geniale misticità. Se abbiamo il coraggio di farci guidare da queste “Intuizioni”, esse sono in grado di guidarci e dirigerci con maggior saggezza.
.
da ” Pensieri sospesi”
di Gregorio Asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

foto pexels