pexels-photo-2466463

RESPIRAVO L’OLEZZO DEL DIVINO, di Carmela Fiore

RESPIRAVO L’OLEZZO DEL DIVINO

Mi hai trascinata a compiere un’azione,

che, da sola,non sarei mai stata capace.

Mi hai dato forza nella misura in cui,

ancorata al mio sentire, non ero libera.
Poi, ho vissuto il tuo agire col fiat,
che, di emozioni, mi ha riempita.
Spinta dal tuo invadente impulso,
che, mi chiamava in causa,
ho goduto , servendo l’amore,
quell’obiettivo che nascondevo,
senza avere bisogno di comprendere,
totalmente, il nesso dei sensi.
Mi fidavo di un volere misterioso,
che, diventava divorante azione,
e dava calore ai miei sensi,
e dava spazio al mio essere donna.
E, fu così che mi ritrovai a vivere il cielo,
in un abbraccio di passione.
Dimentica del funesto mondo,
nella carezzevole lussuria,
che, incontrava il mio pudore e sorrideva.
Un profondo sbigottimento invadeva il mio essere
accettando il mistero di una felicita’, senza tempo.
E nascevano fiori , ed accadeva
che respiravo l’olezzo del divino.
Poi, nella danza di un delirio dei sensi..tu ed io
LINA FIORE

foto pexeels