coronavirus2_interno_0-2 copia 5

Coronavirus. Alessandria: Non cala il trend dei contagi oggi 32 sono 3.654, i decessi 585 +1 restano ancora superiori ai guariti oggi 27 sono 570

I decessi sono 3.282. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica 35 decessi di persone positive al test del Covid-19, di cui 7 al momento registrati nella giornata di oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente dall’Unità di crisi può comprendere anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 3.282 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi su base provinciale: 585 Alessandria, 197 Asti, 166 Biella, 270 Cuneo, 278 Novara, 1.469 Torino, 167 Vercelli, 117 Verbano-Cusio-Ossola, 33 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

Il bollettino dei contagi. Sono 28.135 (+196 rispetto a ieri) le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte, così suddivise su base provinciale: 3.654 Alessandria, 1.655 Asti, 1.002 Biella, 2.603 Cuneo, 2.434 Novara, 14.204 Torino, 1.160 Vercelli, 1.069 Verbano-Cusio-Ossola, 250 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 104 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 144 (-6 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.153 (+6 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 12.172 (-389 rispetto a ieri). I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 194.584, di cui 106.262 risultati negativi.

7.278 pazienti guariti e 3.106 in via di guarigione. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 7.278 (+387 rispetto a ieri). Su base provinciale: 560 (+27) Alessandria, 317 (+16 ) Asti, 368 (+18) Biella, 825 (+55) Cuneo, 607 (+51) Novara, 3.798 (+182) Torino, 316 (+8) Vercelli, 411 (+28) Verbano-Cusio-Ossola, 76 (+2) provenienti da altre regioni. Altri 3.106 sono “in via di guarigione”, ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell’esito del secondo.